Evanescence, Amy Lee: “Dobbiamo vivere in una società in cui è giusto essere diversi! Lo siamo tutti”

Amy Lee degli Evanescence è uscita allo scoperto. La cantante è sempre stata molto riservata, ma ora – complice anche la situazione difficile che stiamo vivendo – ha deciso di comunicare a tutti le sue opinioni e le sue prospettive, mettendosi in gioco. Le elezioni presidenziali statunitensi sono alle porte e l’artista ha voluto dire la sua, ed è convinta che anche tutta la comunità debba farlo. 

Questo è un paese in guerra con se stesso, e lo odio“, ha detto la cantante in una intervista. “Non voglio aggiungere altro alla follia, non voglio essere lì a urlare. Non credo che urlare le proprie opinioni dall’alto di un edificio cambierà davvero la mente di qualcuno“. E poi ha aggiunto: “Io sono finalmente arrivata al punto in cui c’è un giusto o uno sbagliato, e c’è molto in gioco – così tanto in gioco, sono in gioco le vite umane. Le persone stanno morendo“. 

Lee aveva iniziato a lavorare sull’ultimo singolo degli Evanescence – “Use My Voice” – un paio di anni fa. E non poteva aspettare momento migliore di questo per pubblicarlo. Per il lancio della canzone, la band ha collaborato con l’associazione apartitica HeadCount, che ha inserito il pezzo in un video promozionale per spingere le persone ad andare a votare alle presidenziali americane. Come incentivo a registrarsi per votare, tramite UseMyVoice.org, i fan potranno partecipare al concerto privato in streaming, che gli Evanescence hanno in programma questo mese. 

Lee non si preoccupa delle persone che non la pensano come lei. Le sue convinzioni non sono condivise da tutti. “Ho un sacco di persone nella mia vita che hanno tutte credenze, opinioni, background diversi. Non penso che questo dovrebbe impedirci di essere amici, di parlarci o di essere una famiglia“, ha ammesso il cantante. “Dobbiamo vivere in una società in cui va bene essere diversi, perché siamo tutti diversi“.

E poi ha concluso: “L’importante è che possiamo funzionare nonostante tutte queste differenze“. 

Quest’anno in molti hanno deciso di andare a votare negli Stati Uniti, anche se la pandemia ha trasformato un po’ tutto. Recarsi alle urne, infatti, nel 2020 sarà una esperienza diversa, non come quelle degli anni passati. Amy, però, è convinta che votando in anticipo si possano evitare assembramenti nel giorno delle elezioni. 

Il nuovo album del gruppo, “The Bitter Truth“, è atteso per l’inizio del prossimo anno. 

Fonte : Virgin Radio