Tyler Rake, il produttore esecutivo arrestato di nuovo dopo un’accusa di violenza sessuale

Quattro mesi dopo essersi dichiarato non colpevole di undici capi d’accusa per violenza sessuale, il produttore David Guillod, è stato nuovamente arrestato dopo una nuova accusa di aggressione. La polizia di Los Angeles al momento non ha lasciato dichiarazioni. Secondo il Los Angeles Times, il 21 ottobre una donna anonima ha accusato Guillod.

La donna sostiene di essere stata aggredita sessualmente dal produttore durante un ‘incontro serale’. Guillod sarebbe stato arrestato nella mattinata di mercoledì ed è trattenuto su cauzione da cinque milioni di dollari.
L’avvocato di Guillod non ha rilasciato dichiarazioni.

A giugno Guillod è stato imputato di undici capi d’accusa per aggressione sessuale. Il produttore si era dichiarato non colpevole e rilasciato dopo il pagamento di una cauzione da un milione di dollari. Le accuse contro Guillod includono il rapimento, lo stupro e la somministrazione di droghe. Si basano sui resoconti di donne anonime per fatti avvenuti nel 2012, 2014 e 2015. Se condannato, David Guillod rischia di scontare una pena dai 21 anni all’ergastolo.
A giugno il suo avvocato era riuscito ad ottenere una riduzione della cauzione, inizialmente fissata a tre milioni di dollari.
Le accuse nei confronti di David Guillod non sono certo le prime che in questi anni sono emerse soprattutto a Hollywood, dopo lo scandalo che ha coinvolto Harvey Weinstein e la nascita del movimento MeToo.

Leggete su Everyeye la recensione di Tyler Rake e la recensione di Atomica bionda.

Fonte : Everyeye