Tor Bella Monaca, c’era una volta la pista ciclabile: al suo posto cumuli di rifiuti

Calcinacci, cumuli di rifiuti, mobili rotti, secchi di plastica e materiali edili di risulta. Benvenuti nel tratto della pista ciclabile del sesto municipio che collega, o meglio collegherebbe se fosse fruibile, la ‘pineta’ di largo Mengaroni a via dell’Archeologia, verso la parte bassa del quartiere Tor Bella Monaca al Municipio VI.

È tempo di mobilità sostenibile in città ma non per tutti. Già perché mentre si tagliano nastri a nuove o rifatte piste ciclabili, altre vengono lasciate in abbandono. È il caso di Tor Bella Monaca dove l’inciviltà di scarica i rifiuti e l’abbandono istituzionale regalano l’ennesima cartolina di degrado in quartiere. “In questo periodo si parla tanto di piste ciclabili, sono un argomento cult della giunta Raggi – ha commentato Emanuele Licopodio (Lega Municipio VI) – Ma a Tor Bella Monaca, pur avendone una a disposizione, i cittadini sono costretti a pedalare tra i rifiuti perché nessuno provvede a ripulirla”.Nei giorni scorsi la Lega ha presentato richiesta formale a Ama per chiedere interventi di pulizia e in una risposta che Roma Today ha letto, l’azienda precisa che il tratto ‘della pista che insiste nel sito della pineta non rientra nell’elenco’ di sua competenza.

“L’area è del Dipartimento Tutela Ambiente – ha spiegato Fabrizio Tassi, presidente della commissione ambiente del sesto municipio – Lo scorso anno abbiamo chiesto e ottenuto una pulizia straordinaria che non è durata molto, l’area è interessata anche da un progetto di riqualificazione, è necessario farla vivere dalla cittadinanza altrimenti è destinata al degrado”. 

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Fonte : Roma Today