Avengers, il diario di Tony Stark rivela quando Iron Man scoprì le gemme dell’infinito

La Marvel ha da poco pubblicato The Wakanda Files, libro in continuità con il proprio universo cinematografico nel quale è possibile venire a conoscenza di alcuni dettagli nascosti della saga, dietro le quinte e anche qualche piccola curiosità sui personaggi che hanno condito con le loro storie questa amatissima epopea di supereroi.

Una di queste curiosità riguarda il personaggio di Tony Stark, interpretato da Robert Downey Jr., centrale nell’economia di tutta la Infinity Saga. A venire alla luce è infatti il diario personale di Iron Man nel quale è possibile apprendere qualche retroscena, come ad esempio il momento in cui il personaggio è diventato consapevole dell’esistenza delle gemme dell’infinito, che avrebbero finito per condizionare il suo destino.

In queste pagine, Stark dettaglia essenzialmente quello che poi succede in Avengers: Age of Ultron, ovvero gli eventi che poi lo portarono alla convinzione di voler costruire un sistema di difesa per la Terra, ma il programma va storto e crea accidentalmente Ultron, determinato a sterminare la razza umana. Sembrerebbe dalle pagine che Stark venga a conoscenza delle gemme dell’infinito quando queste vengono introdotte da Thor ai suoi colleghi Avengers.

Tra le stesse pagine si può leggere anche del pentimento di Tony Stark nell’aver creato e concepito il sistema Ultron. “Ho suggerito di implementare il codice di JARVIS negli strati di vibranio con la Gemma della Mente; è quello che avrei dovuto fare immediatamente. Il mondo non ha bisogno di Ultron. Ha bisogno di un super JARVIS. Nel peggiore dei casi, è un fallimento. Giusto?“.

Robert Downey Jr. è uscito dal Marvel Cinematic Universe dopo un percorso durato ben 11 anni che ha raggiunto il culmine proprio con Avengers: Endgame. La star ha recentemente dichiarato di aver aiutato Katherine Langford a preparare la sua scena, poi rimossa dal montaggio finale del film.

Fonte : Everyeye