X-Men: L’inizio, quello che non sapete sul film con Jennifer Lawrence: dov’è Stan Lee?

Stasera su Italia 1 a partire dalle 21:15 torna in tv X-Men: L’inizio, film prequel della saga dei mutanti Marvel prodotta dalla fu 20th Century Fox diretto dal regista Matthew Vaughn, con un cast ricchissimo che include James McAvoy, Michael Fassbender e Jennifer Lawrence nei panni di Mystica.

Per accompagnarvi nella visione, vi proponiamo curiosità e retroscena relativi alla produzione. Come al solito, eccoli di seguito:

  • Sebbene interagiscano a malapena durante questo film (e in effetti sono antagonisti per la maggior parte della narrazione), secondo il canone della Marvel Comics Azazel e Mystica hanno un figlio insieme: Kurt Wagner alias Nightcrawler, che appare in X-Men 2 (2003), interpretato da Alan Cumming e di nuovo in X-Men: Apocalisse (2016) interpretato da Kodi Smit-McPhee.
  • Stan Lee non ha un cameo in questo film: non ha potuto partecipare perché, disse, “l’hanno girato troppo lontano”.
  • Non appena venne a sapere di essere stato scelto per il ruolo di Charles Xavier, James McAvoy si rasò la testa per iniziare a lavorare sul personaggio. Il giorno dopo venne a sapere che Matthew Vaughn voleva che Xavier avesse i capelli nel prequel, e durante il primo mese di riprese l’attore ha dovuto indossare delle extension. Alla fine si è potuto rasare per X-Men: Apocalisse
  • Azazel è rappresentato come russo nei film, ma nei fumetti è un mutante senza età che afferma di essere nato e cresciuto nell’antica Mesopotamia (oggi Asia occidentale).
  • La produzione aveva solo due scelte per il ruolo di Sebastian Shaw: Colin Firth e Kevin Bacon. Decisero di dare la parte a Bacon perché era americano e sembrava più minaccioso di Firth, ma Matthew Vaughn avrebbe successivamente scelto Firth in un altro cinecomic, Kingsman: Secret Service (2014).

Per altri approfondimenti: scoprite il nuovo film di James McAvoy e le recenti dichiarazioni di Jennifer Lawrence sugli Oscar.

Fonte : Everyeye