Donald Trump risponde a Borat: “Hai tentato di farmi uno scherzo, ma non mi hai fregato”

Prosegue la paradossale discussione intorno a Borat – Seguito di Film, che sta aumentando la popolarità della pellicola disponibile su Amazon Prime Video praticamente di ora in ora.

Dopo il giallo che lega l’attrice Maria Bakalova al focolaio di covid-19 che ha colpito la Casa Bianca, ora è nientemeno che il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump a parlare del film, rivelando di essere stato preso di mira da Sacha Baron Cohen, o per meglio dire dal giornalista kazako Borat Sagdiyev.

Mentre parlava con i giornalisti nella tarda serata di venerdì, al presidente (Mc)Donald Trump è stato chiesto se avesse visto il filmato che coinvolge il suo consigliere Rudy Giuliani nel nuovo film, Borat Subsequent Moviefilm: Delivery of Prodigation Bribe to American Regime for Make Benefit Once Glorious Nation of Kazakhstan, interpretato da Sacha Baron Cohen e Maria Bakalova. Nel film, Giuliani viene preso di mira per una falsa intervista con la Bakalova, ed è mostrato in una situazione compromettente in camera da letto prima che Borat si precipiti in soccorso della ‘figlia’.

Alla domanda sulla scena, Trump ha detto: “Non so cosa sia successo. Ma anni fa, sai, ha cercato di fregare anche me. E io sono stato l’unico che non ci è cascato. È un ragazzo falso. E non lo trovo divertente. Non so niente di lui tranne che ha cercato di imbrogliarmi. Si è presentato come un conduttore televisivo britannico della BBC“.

Trump è stato vago sull’argomento, bollandolo come qualcosa accaduto “15 anni fa“. Il presidente ha concluso: “Per me è un mostro. Grazie a tutti.

Mentre si sollevano le domande su come abbia fatto la Bakalova ad entrare nella sala stampa della Casa Bianca senza dover passare attraverso adeguati controlli di sicurezza o fare un test sul coronavirus, recuperate la nostra recensione di Borat 2.

Fonte : Everyeye