“Cosa sarà”, Kim Rossi Stuart in un viaggio nella malattia tra speranza e ironia

Presentata alla Festa del Cinema di Roma, la pellicola diretta da  Francesca Bruni, il regista di “Scialla” Il film è  da oggi nelle sale cinematografiche, distribuito da Vision Distribution

“Cosa sarà”, dalla Festa del Cinema di Roma alla sala

È una commedia drammatica sulla malattia, l’amore, la paternità, la nuova fragilità degli uomini e la forza delle donne l’autobiografico ‘Cosa sarà”, di Francesco Bruni, il film che oggi chiude la quindicesima edizione della Festa del cinema  (QUI LO SPECIALE) prodotto da Vision distribution e Palomar e coraggiosamente nelle sale da questa sera. Si ride e si piange con la storia con molti elementi autobiografici del frustrato regista cinematografico Bruno Salvati, interpretato da Kim Rossi Stuart, la cui vita viene ribaltata da una diagnosi pesante, la mielodisplasia, tumore del sangue che tre anni fa ha colpito lo stesso regista, oggi fuori da quel tunnel doloroso – come ha raccontato in conferenza stampa – grazie al trapianto di cellule staminali ricevute, nel febbraio 2018, da suo fratello Alessandro.

Il cast di Cosa sarà

Fonte : Sky Tg24