Roma, prima notte di coprifuoco: proteste dei commercianti da Campo de’ Fiori fino al Pigneto

Prima notte di cosiddetto coprifuoco a Roma. La sindaca Virginia Raggi, dopo l’ordinanza della Regione Lazio, nella giornata di venerdì 23 ottobre ha emanato due provvedimenti. Nel primo, il venerdì e il sabato (fino al 13 novembre) viene disposta chiusura al pubblico dalle ore 21 alle 24 di Campo de’ Fiori, piazza Trilussa (area scalinata Fontana Acqua Paola), piazza Madonna de’ Monti, via Pigneto e via Pesaro.

Nel successo provvedimento, sempre in vigore fino al 13 novembre prossimo, è stato sancito il divieto di vendita di bevande alcoliche e superalcoliche nelle giornate del venerdì e del sabato dalle ore 21:00 alle ore 7:00 del giorno successivo.

Restrizione dovute alla crescita della curva di contagi per la pandemia da Coronavirus. E così nella nottata tra il 23 e il 24 ottobre, polizia locale, carabinieri, polizia di Stato e protezione civile, con transenne e nastri, hanno chiuso le piazze della movia di Roma da Trastevere a Testaccio, passando per Pigneto e Campo de’ Fiori. 

VIDEO | Coronavirus e movida, le transenne chiudono Campo de’ Fiori

Proprio in queste ultime due zone sono andate in scena alcune proteste, pacifiche, dei commercianti, titolari soprattutto di bar, chioschi e ristoranti. 

Tanti i cartelloni fuori gli eserci. In uno si vede un manichino con una croce tombale. In un altro, su una lavagna, c’è scritto: “Niente alcol dopo le 18, stiamo combattendo il Covid o la cirrosi epatica?”. Su un cartellone, invece, si legge: “Come paghiamo l’affitto? Chi ci dà da mangiare? Che fine faremo? Come resistiamo?”. Un grido dall’allarme, quello delle ripescussioni sul mondo del lavoro, lanciato anche da Confesercenti nei giorni scorsi. 

Coprifuoco Roma (1)-2

Coprifuoco Roma (2)-2

Coprifuoco Roma (4)-2

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Fonte : Roma Today