Romulus, tutto quello che c’è da sapere sulla serie tv di Matteo Rovere in onda su Sky

Su Sky Atlantic è in arrivo ‘Romulus’, la serie tv creata e realizzata da Matteo Rovere per Sky: scopri la trama, il cast, il trailer e la data di uscita. – ** I primi due episodi di ‘Romulus’ verranno presentati in anteprima venerdì 23 ottobre alle 19.00 alla Festa del Cinema di Roma **

Romulus, di cosa parla la serie tv

Lazio antico, VIII secolo a.C, un mondo primitivo e brutale nel quale il destino di ognuno è deciso dal potere implacabile della natura e degli dei. I trenta popoli della Lega Latina vivono da anni sotto la guida del re di Alba Longa, ma siccità e carestia minacciano la pace e la vita di tutti i villaggi. Poi c’è il bosco, un luogo oscuro abitato da creature crudeli e misteriose. Romulus è il racconto di questo mondo attraverso gli occhi di tre ragazzi segnati dalla morte, dalla solitudine e dalla violenza: Yemos, principe di Alba, Wiros, un giovane orfano e schiavo, e la giovane vestale Ilia. Una storia di uomini e donne che scoprono come crearsi un destino anziché subirlo. Romulus è la storia epica della nascita di Roma come non è mai stata raccontata.

CLICCA QUI: Romulus, scopri tutto nello speciale sulla serie tv

Romulus, dove e quando vedere la serie tv

Romulus, alla scoperta della serie tv: le location. VIDEO

Su Sky Atlantic sta per arrivare ‘Romulus’, la serie tv creata e realizzata da Matteo Rovere, un racconto di guerra, fratellanza, passione, coraggio e paura, alla scoperta della nascita di Roma come non è mai stata raccontata. Ovviamente gli episodi trasmessi saranno disponibili anche on demand e in streaming su NOW TV. Qui sotto il calendario degli appuntamenti:

Venerdì 6 novembre, 21.15: Episodio 1 e 2

Venerdì 13 novembre, 21.15: Episodio 3 e 4

Venerdì 20 novembre, 21.15: Episodio 5 e 6

Venerdì 27 novembre, 21.15: Episodio 7 e 8

Venerdì 4 dicembre, 21.15: Episodio 9 e 10 (finale di stagione)

I primi due episodi verranno presentati in anteprima venerdì 23 ottobre alle 19.00 alla Festa del Cinema di Roma.

Romulus, il cast e i personaggi della serie tv

Romulus, alla scoperta della serie tv: un potere che corrompe. VIDEO

Andrea Arcangeli è Yemos. Principe di Alba Longa insieme all’amatissimo fratello gemello Enitos, Yemos a un certo punto, per evitare di essere ucciso durante una congiura, è costretto a fuggire, e si ritrova da solo nel bosco. Viene catturato dai Luperci, ed è così che conosce Wiros, che per lui diventa in poco tempo qualcosa di simile a un fratello. Costretto a lottare per andare avanti, rinasce e diventa un uomo nuovo. Di originili regali, è un giovane uomo che ha un grande senso dell’onore e delle tradizioni: la famiglia, l’onestà, la giustizia, il coraggio, il rispetto degli dei, la fedeltà al popolo, la non indifferenza di fronte al dolore altrui sono tutti valori che eredita dal nonno materno, Re Numitor, e che cerca di tenere alti contro ogni avversità. L’incontro con i Ruminales, però, gli farà scoprire una nuova parte di sé, più bestiale e selvaggia che lo renderà capace di reclamare ciò che gli è stato tolto.

Marianna Fontana è Ilia. Figlia di Amulius, il fratello minore di Numitor, è rinchiusa dall’età di sei anni nel tempio di Vesta ad Alba Longa, dove serve la dea feconda di cui è sacerdotessa, custodendo il fuoco sacro che non deve spegnersi mai. Anche l’amore proibito per Enitos, un amore segreto, un legame indissolubile, non è stato sufficiente a tradire quel voto. Almeno finché il destino e un terribile tradimento non le porteranno via quello che aveva di più caro. A quel punto, Ilia comincerà a combattere per divenire artefice del suo destino, senza sapere che l’unica persona al mondo di cui si fida, suo padre, le nasconde un terribile segreto.

Francesco di Napoli è Wiros. Orfano fin dalla tenerissima età e senza destino, il giovane Wiros, schiavo di Velia, parte per i Lupercalia, il rito d’iniziazione che tutti i ragazzi della città devono compiere per diventare uomini. Più bravo a parlare che a battersi, nel bosco subisce abusi, umiliazioni e torture. Qui è l’ultimo degli ultimi, il più fragile, quello esposto alle peggiori vessazioni; eppure è anche il più determinato e caparbio, pronto a tutto per sopravvivere. L’incontro con Yemos segna per lui il passaggio dalla solitudine alla fratellanza. Grazie a questo nuovo amico imparerà a fidarsi, a volere il bene di qualcun altro al di fuori di sé, a dare senza aspettarsi nulla in cambio. Il suo sarà un viaggio alla ricerca delle proprie origini.

Romulus, le FOTO della serie tv

Giovanni Buselli è Enitos. Nipote di Re Numitor, dunque destinato al trono insieme al fratello gemello Yemos, Enitos è un giovane uomo coraggioso, maturo, e pronto a prendersi sulle spalle tutte le responsabilità della corona. Nasconde però un segreto: da anni, all’insaputa di tutti, ama, ricambiato, sua cugina Ilia, chiusa nel tempio delle Vestali. I due si sono promessi fedeltà e sono disposti ad aspettare il tempo che ci vorrà per rivedersi, ma un terribile sogno premonitore di Ilia metterà alla prova questa determinazione.

Sergio Romano è Amulius. Fratello minore di Re Numitor, e suo fedele servitore, Amulius per molti anni ha messo da parte le sue ambizioni, ma nel frattempo ha accumulato molto risentimento. Ha rinunciato a troppo, anche a sua figlia, ma in cambia ha avuto meno di quello che gli spetterebbe. Spinto da Spurius, re di Velia, e da sua moglie Gala, decide di cambiare il suo destino con la forza, e la fine della siccità sembra dargli ragione: gli dei sono dalla sua parte. Ma l’improvviso “ritorno dalla morte” della figlia lo costringerà a interrogarsi sui suoi misfatti.

Massimiliano Rossi è Spurius. Feroce re di Velia e spregiudicato alleato di Amulius, Spurius è un uomo che sa bene quanto è dura la vita, e che per questo motivo non intende chinare il capo e sottomettersi. In quanto sovrano e guida del proprio popolo è il celebrante dei Lupercalia, il rito di iniziazione che segna l’ingresso nell’età

adulta per i ragazzi del suo villaggio.

Vanessa Scalera è Silvia. Figlia di Re Numitor e madre di Yemos e Enitos, sceglie di seguire il padre quanto questi viene allontanato da Alba Longa per il volere degli dei. Tutte le sue speranze sono risposte nei figli, che, è sicura, sapranno essere dei re giusti e coraggiosi. Sarà lei a parlare ai re della Lega Latina a nome dell’anziano genitore a lottare nella speranza del ritorno di Yemos.

Ivana Lotito è Gala. Moglie di Amulius e madre di Ilia, sensuale e calcolatrice, Gala assecondo le ambizioni del marito e lo spinge alla ribellione, sicura che gli dei l’abbiano scelto per salvare Alba Longa. Per questo motivo, e per la sua stessa ambizione, è disposta a sacrificare anche la felicità della figlia. Ma quando Ilia torna cambiata e in cerca di vendetta, rimane profondamente turbata.

CLICCA QUI: Tutte le news su Romulus

Silvia Calderoni è La Lupa. Misteriosa e potente guerriera alla guida dei Ruminales, ha una fede incondizionata in Rumia, la dea dei lupi. Secondo la credenza, Rumia, in passato, ha salvato il popolo del bosco offrendogli la protezione della foresta e promettendo una città in cui poter finalmente abitare. Estremamente protettiva nei confronti dei figli di Rumia che le sono stati affidati, li guida in battaglia con la sua maschera da lupo, ed è pronta ad uccidere chiunque li minacci.

Demetra Avincola è Deftri. Giovane e coraggiosa guerriera, si avvicina quasi subito a Wiros e gli insegna la lingua e le usanze dei figli della dea Rumia. È profondamente attratta dal quel ragazzo apparentemente debole, ma che a poco a poco rivela la forza di un vero capo. Vede in lui colui che sarà capace di guidare il suo popolo verso la città promessa, che anche lei sogna da tanto tempo.

Romulus: i romanzi

In contemporanea con la messa in onda della serie usciranno ROMULUS: IL SANGUE DELLA LUPA e ROMULUS: LA REGINA DELLE BATTAGLIE, i primi due volumi della trilogia di romanzi che allarga l’universo narrativo di Romulus, scritta da Luca Azzolini e pubblicata da HarperCollins. Azzolini è uno dei massimi esperti italiani di fantasy e romanzo storico, autore di numerosi libri per ragazzi, al suo debutto nella narrativa per adulti. Partendo dall’idea originale della serie, ne indaga e racconta gli antefatti, i personaggi minori, la geografia, esplorando gli aspetti che nella serie, per esigenze televisive, erano stati trattati più velocemente. È la prima volta in Italia che viene creato un simile dialogo tra forme espressive diverse, al di là del semplice “adattamento”.

Fonte : Sky Tg24