Over the Moon: intervista a Elodie, la voce del brano Volo Via

Il lancio del primo film di animazione di Glen Kean (qui la nostra recensione di Over the Moon) è accompagnato dalla voce di Elodie, che per l’edizione italiana della nuova pellicola animata di Netflix ha cantato il brano principale dell’opera, “Volo Via“. Una canzone che prende per mano l’audace protagonista di Over the Moon, la giovane Fei Fei, e che si fa portavoce di un messaggio potente e prezioso, insieme a tutte le altre musiche che compongono la colonna sonora di questo eccellente progetto di Netflix e Sony.

Proprio grazie al colosso streaming abbiamo potuto chiacchierare con Elodie, che ci ha raccontato le sue emozioni di fronte alle tematiche del film di Glen Keane e la sua “formazione” nei confronti dei classici animati Walt Disney, in molti dei quali lo stesso Keane ha messo la sua eccezionale firma.

Elodie e Fei Fei

A più riprese la cantante italiana aveva dichiarato, in passato, come la storia di Over the Moon l’avesse emozionata e identificata nei panni della sua sognante protagonista. Nell’approccio alla vita di Fei Fei, che potrete ammirare dal 23 ottobre su Netflix, Elodie ha rivisto molto della sua infanzia: “Una delle scene che mi ha più colpito è stata una discussione tra Changa e Fei Fei, un dialogo davvero delicato, in cui si parla dell’amore a 360 gradi e come lo si vive in tantissimi aspetti. Sono legatissima a questa protagonista anche perché mia sorella si chiama… Fei! Ho rivisto tanto di lei in questa piccola eroina, ma mi ha ricordato anche come eravamo da bambine e come ci siamo “vissute” l’una con l’altra, di come abbiamo trattato anche l’argomento dell’amore. In Over the Moon si parla ovviamente principalmente di amore: amore perso, poi ritrovato, di accettazione, di elaborazione. È grazie a questi cartoni animati che io riesco a riflettere molto“.

Con l’animazione, in effetti, Elodie ha un legame strettissimo, come moltissimi spettatori cresciuti a pane e Walt Disney: “Sono davvero legata all’animazione, ma soprattutto ai temi che essa riesce a trasmettere. Credo che i cartoni animati servano a far riflettere più gli adulti che i piccoli, perché sono i grandi a dover capire cose che in realtà i bambini già sanno! Ecco, Over the Moon fa proprio questo: tratta argomenti importanti, ma lo fa con grande semplicità ed onestà. E io mi sento molto orgogliosa di aver preso parte ad un progetto come questo!“.

Volo Via

Dicevamo, dunque, che la cantante di Andromeda ha interpretato la versione italiana della main theme di Over the Moon, “Volo Via”: un brano che segna l’inizio del viaggio di Fei Fei verso la luna, alla ricerca della leggenda di Chang’a. Ma come ha approcciato Elodie l’esecuzione di un brano già cantato in un’altra lingua?
Prima di tutto, ovviamente, ho ascoltato la versione inglese. E mi è preso un colpo, perché la cantante originale era davvero distante dalla mia vocalità. Per fortuna sono una a cui piace sempre mettersi alla prova! Non nascondo che all’inizio c’è stata tanta frustrazione, ma io ho anche la testa dura, quando prendo una decisione devo fare assolutamente di testa mia. Posso dirvi che non è facile approcciarsi ad un lavoro del genere: cantare un pezzo che si ispira al pop lirico ti demoralizza, perché rischia di non farti sentire all’altezza. Mi sono sentita proprio così, ma lo volevo fare a tutti i costi!”

“Volo Via penso sia anche esplicativa del carattere di Fei Fei e di un’altra tematica molto preziosa, che rende Over the Moon un film animato che ha qualcosa in più rispetto ai precedenti: il senso di diversità. Fei Fei è una bambina con sogni che in un cartone non avresti mai visto, e penso sia importante vederla impegnarsi così tanto per raggiungere il suo obiettivo. Anch’io, da bambina, mi sono sentita molto frustrata, ma il messaggio più bello di questo film è proprio che le bambine possono avere gli stessi sogni di qualunque altro bambino”.

Uno dei punti di forza di Over the Moon è la sua incredibile diversità musicale. Anche Elodie ha elogiato la colonna sonora del film: “Credo che l’eterogeneità di questa pellicola sia molto simile alle musiche dirompenti e variegate di Hercules. Ad esempio, quando Fei Fei arriva su Lunaria, Changa fa uno spettacolo, ed è una vera e propria pop star, balla addirittura in modo moderno. Ci sono generi musicali molto diversi in questo film, si parte da un classico come ‘Volo via’ ad un pop da star fino addirittura al rap. C’è possibilità di spaziare moltissimo e di accontentare tutti“.

A ritroso tra i classici animati

Elodie, quindi, è un’enorme fan delle fiabe Classiche Disney, e ci ha parlato di come le produzioni più importanti del cosiddetto “Rinascimento” degli anni Novanta abbiano influito su di lei e sulla produzione di Over the Moon:
I miei Classici preferiti sono Pocahontas, La bella e la bestia, Aladdin, tutti film in cui proprio Glen Kean ci ha messo la firma in qualità di character designer. Questi film che ho citato trattano il tema dell’amore in modo molto simile, io sono una che nell’amore ci crede moltissimo e adoro le persone romantiche.
Tornando alla determinazione di Fei Fei, mi sono identificata in lei perché più volte nella vita sono stata determinata, anche nelle sciocchezze. Mi sento caparbia come lei. Quando decidevo di fare qualcosa, che fosse fare la cantante o impegnarmi nei confronti di qualcuno, ci ho sempre messo tutta me stessa, perché credo nei miei sogni fino alla fine. Sono sempre stata molto pragmatica, ero una bimba un po’ particolare. Pensavo di avere una specie di superpotere: l’invisibilità. Quando ero all’asilo rubai delle perline nascondendole nelle calze, ma ero convinta che non si vedesse e ho fatto la disinvolta!

In ogni caso, trovo che Fei Fei sia molto più umana rispetto alle Principesse Disney, che reputo ancora oggi troppo idealizzate. In Over the Moon invece ci sono personaggi sia positivi e negativi, come la stessa Chang’a. Credo che sia impossibile immedesimarsi in quelle principesse, ma nei sentimenti di Fei Fei sì. Credo che, comunque, Fei Fei sia abbastanza simile ad una delle mie protagoniste preferite, Pocahontas, e che abbia la stessa caparbietà di Mulan. Ma è molto più umana e meno idealizzata”.

Fonte : Everyeye