Random, un viaggio in mongolfiera chiamato Ritornerai 2

Per realizzare il suo nuovo singolo, il giovane cantautore urban muti platino è salito a bordo di una mongolfiera, sorvolando gli incantevoli paesaggi della Cappadocia. Qui è intervistato da Cristina Luongo, in arte Lakiki…una chiacchierata tra artisti

Sei veramente un bravo ragazzo o solo un po’ fuori di testa ?
Sono entrambe le cose. Mi definisco un bravo ragazzo perché ho tanti sani valori e principi che mi hanno inculcato i miei genitori fin da piccolo e un po’ fuori di testa perché sono una persona molto impulsiva, fuori dagli schemi, appunto un fuoriclasse un po’ fuori di testa .
In amore meglio una bugia a fin di bene o la verità anche se fa male ? Ci credi ancora nell’amore ? 
Sono dell’idea che sia sempre meglio dire la verità anche se fa male, perché tanto prima o poi viene a galla e io l’ho imparato a mie spese .Nell’amore avevo smesso di crederci per un periodo per delusioni passate, adesso sono tornato a crederci.

No, la musica è la mia più grande valvola di sfogo, riesco sempre a tirare fuori delle emozioni.
Gli occhi del pavone che sono sul tuo abito nel video di Ritornerai 2 hanno un valore simbolico o è una scelta puramente estetica ?
È stata una scelta puramente estetica, sia per la location che per l’outfit .
Se potessi descriverti con un solo aggettivo come ti definiresti ?
Un sognatore.
Come hanno cambiato la tua vita i tuoi successi ? Sei felice ?
Pian piano mi sto realizzando, penso che il successo abbia due lati della medaglia, belli e brutti allo stesso tempo. Devo stare attento a ciò che dico e che faccio perché ho tante persone che mi guardano, quindi è una grande responsabilità. Anche quando scrivo un brano perché le parole che uso diventano un messaggio per chi mi ascolta. Sono molto felice perché ho una famiglia unita che mi sostiene e gli amici che credono in me e mi supportano.
Come mai la scelta della Cappadocia per il video di Ritornerai 2? 
Volevo andarci fin da piccolo, quindi più per curiosità e per i paesaggi meravigliosi.
Ho provato un’emozione grandissima sulla mongolfiera, non ero mai stato lassù prima d’ora. Quando sei su nel cielo, così in alto, più sali più sei felice, poi scendi e tutto magicamente finisce, come le cose belle, la felicità dura poco, ma va vissuta fino in fondo.
In mongolfiera c’è chi ha fatto il giro del mondo, tu dove andresti ? 
Nonostante io sia un freddoloso, infatti vivo al mare, ho sempre sognato di andare in Alaska E al Polo Nord a vedere l’aurora boreale, la florae la fauna.

È stata una figata molto divertente ma anche formativa. Tramite questa esperienza ho capito apprezzamenti, non solo del mio pubblico,e in cosa dovevo migliorarmi, il perché non ascoltassero la mia musica. Io mi impegno tanto a scrivere le mie canzoni, ci metto tanto amore e passione, quindi cercavo anche di capire quali commenti volesse la pena ascoltare ,le critiche costruttive vanno sempre bene se però sfociano in offese allora li non ci sto.
Ascoltando il tuo brano Scusa, mi chiedo se è una parola che utilizzi spesso  seti senti di chiedere scusa a qualcuno in particolare ?
No, mi sono sempre comportato bene con tutti. Questa canzone l’ho scritta in un momento particolare della mia vita, quando frequentavo meno i miei amici e non riuscivo a iniziare una storia perché dovevo fare la mia musica, quindi da orgoglioso che sono ho raccolto le mie emozioni e le ho messe tutte su carta. Da persona diretta e sincera che sono preferisco precludermi conoscenze per mancanza di tempo, dato il mio lavoro, che illudere le persone .
Oggi la forza per andare avanti la trovi in te oppure hai qualcuno che ti sostiene?
La trovo in Dio e nella mia famiglia. Io sono molto credente e I miei genitori sono pastori evangelici.
In che punto sei delle montagne russe?
Stiamo salendo prima di una grande discesa della giostra e ci prepariamo allo sprint finale.
Cosa prevede il futuro prossimo del bravo ragazzo un po’ fuori di testa?
Sto lavorando a nuovi progetti che usciranno a breve con l’anno nuovo.
Com’è il tuo rapporto con i social?
È un rapporto di amore-odio. Non condivido ogni momento della mia routine, anche se cerco di farlo, non posso negare che ogni tanto mi piacerebbe staccarmi dai social ma il mio lavoro non me lo permette. 

Fonte : Sky Tg24