San Lorenzo, in piazza dei Sanniti rinasce il giardino del Nuovo Cinema Palazzo

E’ rinato il giardino di piazza dei Sanniti davanti al Cinema Palazzo a San Lorenzo. Dopo il taglio del tiglio e del fico che erano cresciuti tra il cemento da parte di tecnici del Comune di Roma, attivisti e cittadini si sono dati da fare per far tornare il verde in una piazza rimasta ormai senza. “Noi, militanti e cittadini, abbiamo il dovere di continuare a migliorare e rendere più bella piazza dei Sanniti, continuando a portare le piante e rendendola nuovamente uno spazio accogliente, macchia verde in un quartiere soffocato dal cemento”, hanno scritto qualche giorno fa chiedendo “a chi ne sentisse l’esigenza” di portare una pianta o un fiore per il ‘Giardino dei Sanniti’. 

Il taglio degli alberi e la rimozione delle fioriere si inserisce nel quadro che ha visto nell’ottobre scorso un tentativo di sfratto da parte del custode giudiziario. Da allora sono scattati una serie di incontri tra la proprietà, la presidente del II municipio Francesca Del Bello e la consigliera Marta Bonafoni per arrivare a una soluzione condivisa. Dalla Regione Lazio, inoltre, è emersa la volontà di preservare l’esperienza culturale e valutare l’acquisizione dello spazio.

Nonostante questo i tentativi di cancellare lo spazio pubblico e all’aperto di fronte al Cinema Palazzo sono stati ripetuti e continui. Prima con la rimozione delle fioriere e poi direttamente con il taglio degli alberi. “Da ottobre 2019 il Nuovo Cinema Palazzo è sotto attacco.  Ad oggi o diviene un cinema-teatro pubblico e di tutt* o resta privato nelle mani di chi avrebbe aperto un casinò. 

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Non c’è più tempo per filosofeggiare su quanto è importante. Le istituzioni devono agire al più presto e portare a casa questo primo risultato. La cittadinanza lo ha già fatto”, scrivono. Per sabato 24 ottobre alle ore 16 è stato indetto un incontro pubblico dal titolo ‘Come rompere un assedio’. Nel rispetto delle misure anticovid gli organizzatori chiedono di inviare una mail per confermare la presenza. 

Fonte : Roma Today