Oral-B iO, lo spazzolino elettrico che si usa con lo smartphone

Rende l’igiene dentale una pratica quotidiana divertente (soprattutto per i bambini), con una buona piacevolezza d’uso

Oral-B iO, ovvero quella volta che i miei figli di 6 e 12 anni hanno litigato per essere i primi a provare il nuovo spazzolino elettrico made in Germany. Un nuovo design, nuove funzioni, ma soprattuto il suo essere connesso.

Mano sinistra Oral-B iO, mano destra smartphone

L’aspetto divertente e nel contempo stimolante è utilizzare questo nuovo spazzolino elettrico in abbinata allo smartphone. Ovviamente Oral-B iO si può usare come un tradizionale spazzolino elettrico. Dopo il primo minuto ti segnala di cambiare arcata. Attraverso i colori dell’anello ti dice se stai praticando la giusta pressione (verde) oppure stai eccedendo (rosso).

Prima di tutto, appena lo afferri, dal suo piccolo schermo a colori compare un’alba con la scritta good morning a cui segue una faccina che ti sorride. Se può far piacere a un adulto, figurati a un bambino. Ma il suo aspetto divertente è la possibilità di vedere sul display dello smartphone quale area stai spazzolando e come la stai spazzolando.

Lo spazzolino elettrico Oral-B iO e la sua app Oral-BLo spazzolino elettrico Oral-B iO e la sua app Oral-B

Alla fine dei 120 secondi di spazzolamento –ma puoi andare oltre– hai un punteggio fino a 100 per capire come hai pulito le superfici interne, esterne e quelle relative alla masticazione. Nei primi giorni di utilizzo ho ottenuto un 94 nella spazzolatura esterna, 87 in quella interna e un misero 72 nella zona masticazione. Ovviamente, Oral-B iO mi ha avvisato di fare più attenzione nelle aree in cui il punteggio è risultato più basso.

Come accade negli sport-watch, sarebbe interessante creare delle sfide tra famigliari o tra amici. Alzerebbe di molto l’interesse, visto che solo 1 italiano su 5 utilizza lo spazzolino elettrico. Il vantaggio? Secondo i dati pubblicati su Ralf Adam, International Dental Journal, dopo 2 mesi di utilizzo chi ha provato Oral-B iO ha avuto risultati significativi. Tre volte meno placca negli spazi interprossimali, sei volte meno placca nel margine gengivle e l’82 per cento dei pazienti con gengiviti è ritornato a uno stato di salute rispetto a solo 24 per cento con spazzolino manuale.

Tante informazioni per capire come lavarsi i denti

Certo, essere adulti e prendere coscienza di non sapersi lavare bene i denti può essere spazziante. Del resto, però, mai nessuno ti ha mai informato esattamente su quale parte spazzolavi con meno cura. Zero informazioni anche sulla pressione esercitata o sui tempi di spazzolamento che se sono troppo lunghi a lungo andare possono rovinare i denti. Dall’app Oral-B è possibile tener traccia anche delle volte in cui le gengive hanno sanguinato, quando hai passato il filo interdentale e il colluttorio.

C’è anche il conto alla rovescia che ti dice esattamente i minuti che mancano al cambio della testina. Attualmente a me mancano 348 minuti ovvero 87 giorni. Sempre che io rimanga nei 4 minuti giornalieri. E poi ci sono le sfide. Tecnicamente si chiamano percorsi di igiene orale. La prima, probailmente quella statisticamente più importante, è l’Alito Fresco. A lei segue il percorso Placca, Sbiancante, Gengive e Apparecchio Ortodontico. Ogni sfida che valga la pena raccogliere implica delle medaglie. La più stimolante è senza dubbio la Baciabile che si ottiene dopo aver lavato la lingua per una volta al giorno per almeno 3 giorni. L’obiettivo? Un alito fresco a prova di bacio.

Set da viaggio Oral-B iOSet da viaggio Oral-B iO

Perché Oral-B iO promette di lavare meglio i denti

Dopo i primi passaggi di Oral-B iO si prova la stessa sensazione che si ha terminata la pulizia dei denti dall’igienista. Il risultato è la sinergia tra la tecnologia magnetica e la testina Ultimate Clean.

Questo spazzolino elettrico è stato ripensato da zero. Non a caso ha coinvolto 1800 consumatori per 6 anni di lavoro. Grazie al nuovo sistema di azionamento magnetico, la tecnologia oscillante e rotante è stata portata a un livello superiore. In pratica, si tratta di un’innovativa trasmissione magnetica che fornisce potenza alla punta delle setole. Questa consente allo spazzolino di scivolare fisicamente da un dente all’altro e senza sforzi. Ciò genera delle micro-vibrazioni delicate, ma efficaci. Il risultato è una brushing experience più fluida e silenziosa.

Infine la testina Ultimate Clean. Oral-B iO ha in dotazione una speciale testina con tecnologia “ciuffo nel ciuffo”. Le setole CrissCross più esterne sono inclinate e poste in una nuova disposizione. I ciuffi esterni sono più corti per assicurare la pulizia della superfice dentale. I ciuffi interni sono più lunghi e sottili per la massima penetrazione interdentale. Inoltre, vi è una leggera torsione delle setole per adattarsi meglio alla curvatura di ogni dente. In questo modo, si massimizza la copertura e la pulizia della superficie dentale. 

Oral-B iO è già acquistabile su Amazon. Si parte dalla serie 7 disponibile a 249 euro per arrivare alla top di gamma, la serie 9, a 329 euro.

Fonte : Wired