Paul McCartney, il nuovo album potrebbe essere “McCartney III”: tutti gli indizi

Fan e appassionati continuano a segnalare tutti gli indizi sparsi sul web per l’arrivo di McCartney III, il nuovo album dell’ex Beatle

Da ormai alcune settimane continuano a diffondersi indiscrezioni e presunti indizi sul nuovo album di Paul McCartney. Il cantautore dovrebbe pubblicare nel mese di dicembre il successore di “Egypt Station”, pubblicato nel 2018. Questa volta però il progetto discografico dovrebbe ricollegarsi e chiudere una trilogia iniziata nel 1970. Dopo “McCartney” del 1970 e “McCartney II” del 1980, l’ex Beatle sarebbe pronto a rilasciare l’album “McCartney III”, ideale prosecuzione a 40 anni di distanza dal precedente. Anche in questo caso Paul McCartney avrebbe suonato tutti gli strumenti durante le registrazioni avvenute nel suo studio privato nel Sussex in totale solitudine durante la quarantena dello scorso inverno-primavera. In “McCartney II” l’artista aveva suonato tutti gli strumenti e cantato tutte le parti vocali, con il solo apporto dell’allora moglie Linda Eastman ai cori in alcuni brani.

Tutti gli indizi su McCartney 3: dai dadi alle foto sui social

Paul McCartney, la confessione sui Rolling Stones e Lennon

Le voci di un possibile nuovo album dal titolo “McCartney III” vengono supportate anche dagli indizi che Paul McCartney sta disseminando. Sul canale Twitter ufficiale sono apparse numerose fotografie tutte con la stessa didascalia, tre emoticon di tre dadi e con la faccia dell’uno rivolta verso l’alto per formare il numero 3. Inoltre un video del dado con il numero tre rivolto verso l’alto è stato avvistato su Spotify (ma solo sull’app per dispositivi mobili) quando vengono ascoltati i brani degli album “McCartney” e “McCartney II”. 

Infine una selezione di critici e giornalisti ha ricevuto dallo staff dell’artista un sacchetto portadadi con la scritta McCartney e tre dadi con il numero 3 e la scritta McCartney. Su Reddit, anche alcuni fan affermano di aver ricevuto una borsa stampata con il suo nome e contenente tre dadi. Alcune fonti statunitensi prevedono che l’annuncio ufficiale del nuovo album di Paul McCartney possa avvenire entro la fine di ottobre, mentre sarà disponibile dal prossimo 11 dicembre. Inoltre, tra gli indizi ancora non confermati, pare che il nome del dominio mccartneyiii.com sia stato registrato ad agosto da CSC Corporate Domains, la società che in precedenza aveva registrato paulmccartney.com e flaming-pie.com (per la ristampa dell’album di Paul del 1997 all’inizio di quest’anno).

Le parole di Paul McCartney e il tour cancellato

La pandemia ha spazzato via anche il tour di Paul McCartney (erano previste anche due tappe in Italia a giugno a Napoli e Lucca) e gli ha anche impedito di registrare in uno studio con la sua band. Ostacoli che però l’ex Beatle ha trasformato come un’opportunità per fare ciò che aveva già realizzato nel 1970 e nel 1980. Paul McCartney è un famigerato maniaco del lavoro e sembra che anche alla veneranda età di 78 anni il suo entusiasmo e la passione per la scrittura di canzoni e la registrazione di nuova musica non siano diminuiti. Lo stesso cantautore aveva confermato in un’intervista di aver chiuso numerosi brani: “Sono stato in grado di scrivere e entrare nella musica, iniziare canzoni, finire canzoni. Avevo alcune piccole cose da scrivere e il lockdown mi ha dato il tempo di finire alcune canzoni che avevo messo da parte”. 

Fonte : Sky Tg24