Real Valle Martella calcio, Bugarini convinto: “Coppa sicuramente un obiettivo”

Nota – Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Zagarolo (Rm) – Primo piccolo traguardo stagionale per la Seconda categoria del Real Valle Martella. La squadra del presidente Daniele Imola ha superato il primo turno di Coppa Lazio: dopo il convincente 2-0 dell’andata, nel match di ritorno i prenestini hanno pareggiato 2-2 sul campo del Lucky Junior e hanno staccato il “pass” per proseguire la competizione. “La Coppa può diventare un obiettivo importante per noi, ci teniamo a questa manifestazione” dice l’estremo difensore classe 1993 Flavio Bugarini che ieri ha difeso la porta del Real Valle Martella. Una partita non semplice, quella sul campo del Lucky Junior: “Siamo andati immediatamente sotto e nella parte iniziale del match gli avversari ci hanno messo in difficoltà. E’ pur vero che avevamo assenze pesanti come quella di Brunetti, Brecci, Bylishi e del mio “collega” Damiano Mattogno che è un elemento importantissimo per il nostro gruppo. Quando è arrivato il gol di Macaluso, la squadra ha preso coraggio e a quel punto il discorso del passaggio del turno era quasi archiviato nonostante i padroni di casa abbiano segnato la rete del nuovo vantaggio poco prima dell’intervallo. Nella ripresa, poi, la rete di Comodi (già a bersaglio all’andata, ndr) ha chiuso definitivamente i conti”. In attesa di capire ufficialmente come proseguirà questa stagione, il calendario mette di fronte al Real Valle Martella la prima giornata di campionato: domenica si dovrebbe giocare il delicato match contro il Città di Cave. “Un avversario tosto che già l’anno scorso ci creò parecchie difficoltà e che ha costruito una squadra per competere ai vertici – spiega Bugarini – Noi, comunque, vogliamo partire col piede giusto anche perché giochiamo per la prima volta in campionato a Zagarolo”. Sugli obiettivi stagionali il portiere rimane prudente: “Dobbiamo rimanere tranquilli e giocarci le nostre carte. Vedremo a gennaio quale sarà la situazione di classifica e poi potremo sbilanciarci maggiormente”.

Fonte : Roma Today