Tutti i vantaggi dell’open banking

L’open banking è un’occasione di business reale per le altre banche. Ce lo spiegano Sara Zanichelli e Sara Delforno di Nexi

La relazione tra i diversi attori del sistema bancario è fortemente cambiata dal 2018 grazie alla direttiva Psd2 (Payment Services Directive 2) che abilita le banche, sempre in maniera trasparente e tutelando i clienti, ad aprire a terze parti autorizzate la via ai conti e ai dati in loro possesso, al fine di valorizzare i vantaggi di un sistema integrato. Sara Zanichelli, Head of Open Banking Nexi, e Sara Delforno, Strategy Lead, Business Development Nexi dialogano per spiegare come Nexi lavora per rendere l’open banking una sempre più occasione di business reale per le banche partner. 

Nexi Open, racconta Delforno, è la piattaforma di servizi digitali che consente ad altri istituti di accedere a soluzioni facilmente integrabili e personalizzate, per consentire veloci lanci commerciali di prodotti pur con investimenti limitati in tecnologia. Nexi lavora in ottica open innovation allo sviluppo di Open, confrontandosi anche con idee e apporti dal mondo delle startup e in particolare dell’incubatore Plug and Play.

Zanichelli ha spiegato anche in che modo il mercato open banking stia decollando dopo una fase che ha visto le banche investire principalmente nella compliance: superato questo scoglio è tempo di  fiutare le opportunità di business abilitate dalla Psd2 stessa, per fornire servizi innovativi e far evolvere quelli finanziari in ottica multi banca.

Nexi ha contribuito allo sviluppo di Cbi Globe, l’ecosistema di Open Finance voluto da Cbi, che nel suo primo anno di operatività ha visto un crescente aumento del numero di terze parti coinvolte.

Potrebbe interessarti anche

Fonte : Wired