Adam Sandler spiega: ‘Ecco come mi accorgo che un mio film sarà un successo’

Adam Sandler usa un metodo a suo dire infallibile per prevedere il successo o il fallimento di un suo film in uscita: a raccontarlo è stato l’attore stesso, che alle analisi di mercato e ai giudizi della critica sembra preferire sistemi decisamente più empirici.

Nel caso in cui abbiate mai sentito vostra nonna sentenziare sull’arrivo di un temporale basandosi unicamente su qualche dolorino alle ossa sapete esattamente di cosa stiamo parlando: Sandler ha infatti affermato di ricevere dal suo corpo messaggi inequivocabili ogni qualvolta un suo film stia per arrivare in sala (o su Netflix, come nel caso di Hubie Halloween).

Semplicemente lo capisco. Ho come un presentimento. Quando sta per arrivare un successo cammino in maniera diversa. Le mie ossa stanno meglio, sento meglio, reagisco meglio agli ‘Hey, Sandman!’ per strada. Rispondo tipo: ‘Hey, come va?’ Quando invece sta per uscire qualcosa che non andrà così bene le mie ossa sono come morte, non c’è baldanza, mi sento flaccido, se sento ‘Hey, Sandman!’ faccio cenno con la faccia di non parlarmi, dico ‘No, no’. Hubie Halloween è un successo” ha spiegato l’attore.

Siete d’accordo con il parere di Sandman sul suo ultimo film? Fatecelo sapere nei commenti! A proposito, pare che una giornalista sia stata licenziata per un cameo in Hubie Halloween; di recente, intanto, un fan ha portato a termine un’insana maratona di film di Adam Sandler.

Fonte : Everyeye