Colli Aniene: affidati i lavori per la messa in sicurezza del Casale della Cervelletta

Il dipartimento ‘Tutela Ambiente’ ha deciso: i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione alla Torre e al Casale della Cervelletta non possono più essere rimandati. Assegnati mediante affidamento diretto, i lavori al ‘tesoro’ di Colli Aniene valgono 122mila euro. Nell’ambito della riqualificazione, saranno dunque effettuati interventi urgenti a salvaguardia dell’immobile come ‘opere provvisionali reversibili per la messa in sicurezza della Torre e delle parti afferenti della Fattoria’ si legge nella determinazione dirigenziale dello scorso 9 ottobre.

Per salvare la Torre dal degrado e da un ipotetico crollo che i cittadini temono da tempo, a Colli Aniene si è costituito in questi ultimi anni un comitato di lotta per fare fronte comune e chiedere la salvaguardia del patrimonio storico archeologico del quartiere. I cittadini di Colli Aniene hanno iscritto il Casale della Cervelletta anche al concorso FAI.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

A maggio dello scorso anno, il comitato Uniti per la Cervelletta ha lanciato, tra le ultime iniziative anche una campagna social: scattare un selfie con la scritta “Chiedo al Comune di Roma la messa in sicurezza e la tutela del Casale storico della Cervelletta” e postare lo scatto sui gruppi di quartiere e sulle pagine delle realtà che aderiscono all’iniziativa corredato di hashtag. Ad agosto anche il cantautore Manuel Agnelli, ospite alla rassegna cinematografica del Cinema America ha commentato: “Se non la salva nessuno, lo faremo noi”. I lavori per un importo di circa 122mila euro, saranno realizzati dall’impresa Ranghiasci e CSRL, affidati in maniera diretta così motivato: “il ricorso all’affidamento diretto è motivato, dalla necessità di una rapida cantierizzazione degli interventi”.

Fonte : Roma Today