“In questa storia, che è la mia” è il nuovo album di Claudio Baglioni

Il 4 dicembre uscirà il sedicesimo lavoro in studio della cinquantennale carriera del cantautore, a sette anni da ConVoi. “Vero, sincero, fatto a mano e interamente suonato”

Buone notizie per i fan di Claudio Baglioni. Il 4 dicembre uscirà il nuovo album del cantautore 69enne, “In questa storia, che è la mia”, con 14 brani inediti.

“Un album ideato e composto come una volta – ha rivelato ancora l’artista romano – Vero, sincero, fatto a mano e interamente suonato. È un progetto al quale ho dedicato tutto me stesso, a partire dalla scrittura, strutturata come non accadeva da tempo, su linee melodiche e processi armonici che la musica popolare, sembra offrire sempre meno. Le sonorità sono tutte vere, nel senso di acustiche, basso, batteria, pianoforte, chitarre, archi, fiati, voce e cori e il ricorso all’elettronica è stato dedicato, esclusivamente, alla cura degli effetti suono e delle atmosfere. Ne sono venuti fuori quattordici pezzi suonati dalla prima all’ultima nota, da un gruppo di musicisti straordinari, che fanno quello che ci si aspetta da loro: suonare con tutta la creatività, l’invenzione, l’energia e la passione. In una parola: la musicalità che hanno dentro”.

Claudio Baglioni, i prossimi concerti

Baglioni tornerà ad esibirsi in concerto nel 2021 con lo spettacolo “Dodici Note“, che partirà dalle Terme di Caracalla di Roma, dal 4 al 18 giugno 2021 e nel quale sarà affiancato da una grande orchestra classica, un coro lirico, una big band e voci moderne. Oltre a questi 12 concerti, seguiranno poi 4 appuntamenti live in due teatri: il 16 e 17 luglio al Teatro Greco di Siracusa e l’11 e 12 settembre all’Arena di Verona. I biglietti sono disponibili su TicketOne.it, nei punti vendita e nelle prevendite abituali.

Claudio Baglioni, 50 anni dal suo primo album

Il 18 settembre Baglioni ha festeggiato un anniversario molto importante, l’uscita del suo primo omonimo album, rilasciato nel lontano 1970. Un esordio che non andò molto bene, così come non andò bene l’album dell’anno successivo, “Un cantastorie dei giorni nostri”, contenente sette brani del primo disco più cinque inediti. Anche in questo caso l’accoglienza fu piuttosto tiepida. Per arrivare al grande successo il cantautore dovrà aspettare il 1972 con “Questo piccolo grande amore”. Non solo: quest’anno ricorre l’anniversario di un altro importante lavoro di Claudio Baglioni, “Io sono qui”, che ha festeggiato 25 anni dalla sua prima pubblicazione, avvenuta il 28 settembre del 1995. “Io sono qui” è il secondo capitolo di una trilogia dedicata al tempo: “Oltre” rappresentava il passato, “Io sono qui” il presente e “Viaggiatore sulla coda del tempo” il futuro.

Fonte : Sky Tg24