Investita e uccisa a Selva Candida: 26enne positivo a cannabis e cocaina

Positivo ai cannabinoidi e alla cocaina. Si aggrava la posizione del 26enne alla guida di una Mercedes A 180 che, la sera del 28 settembre, ha investito e ucciso una donna di 56 anni, morta sul colpo in via della Selva Nera, a Selva Candida, a Roma.

La posizione del ragazzo, indagato a piede libero con l’accusa di omicidio stradale, è ora al vaglio della Procura di Roma. A redigere gli atti dell’incidente mortale, il Gruppo Montemario della polizia locale di Roma Capitale.

Secondo quanto ricostruito dai vigili, il 26enne si è fermato a prestare i primi soccorsi chiamando il Numero Unico per le Emergenze subito dopo l’impatto, rivelatosi poi fatale per la 56enne, all’altezza dell’angolo con via della Riserva Grande e l’intersezione con via Ines Bedeschi.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Il giovane conducente della Mercedes, successivamente portato all’ospedale Sant’Andrea per gli accertamenti di rito, è quindi risultato positivo a cannabis e cocaina.

Fonte : Roma Today