Come si fa pubblicità su TikTok

TikTok for Business è lo strumento per comunicare prodotti e servizi sul popolare social network. Ma non aspettatevi le solite pubblicità

(foto: NARINDER NANU/AFP via Getty Images)

Una soluzione per le aziende che desiderano investire nel marketing affidandosi a una community creativa e positiva: è TikTok for Business, la piattaforma globale che offre ai brand gli strumenti per creare storytelling creativi su TikTok. Ma cosa significa fare pubblicità su questo media?

Pubblicità su TikTok: le modalità più efficaci

Non si tratta di semplici annunci pubblicitari, ma di un’opportunità per creare contenuti differenti, che si inseriscono tra gli ugc, ovvero i contenuti generati dagli stessi utenti, proponendo ai brand una modalità originale per connettersi in maniera autentica con il proprio pubblico. “I brand di successo su TikTok non fanno pubblicità ma connettono, inspirano, cocreano e soprattutto intrattengono il loro pubblico. Le aziende dunque, devono ripensare al concetto di creatività, coniugandolo con l’essere autentici e reali”, spiega Adriano Accardo, direttore generale di TikTok Global Business Solutions per il Sud Europa.

Il cosiddetto storytelling deve essere ricco e capace di intrattenere. Per farlo TikTok ha previsto soluzioni diverse, come i TopView, della durata di 24 ore, un’opzione video full screen per catturare l’attenzione degli utenti al momento dell’accesso sulla piattaforma, o i TopView Lite, l’unico format sound-off da 3-5 secondi. Ci saranno poi In-Feed Ads, pensati per raggiungere gli utenti nel loro feed personalizzato Per te; la Branded Hashtag Challenge, della durata di sei giorni e multi-market, per coinvolgere la community creando un movimento virale con una sfida;  Branded Hashtag Challenge plus, che offre la visibilità di una hashtag challenge con l’aggiunta dell’esperienza d’acquisto in-app per promuovere le vendite; infine la Branded Effect, effetti 2D, 3D e AR su misura per generare conoscenza del marchio e ingaggio a livello internazionale.

Il ruolo dei creatori di contenuti

Il coinvolgimento dei creator è indispensabile per veicolare correttamente il messaggio delle aziende, tanto da aver introdotto anche, in versione Beta e su invito, il TikTok Creator Marketplace: una piattaforma che permette a brand, agenzie e professionisti del marketing di incontrare e mettersi in contatto con i creator più adatti per la loro campagna.

Altrettanto importante per i brand sono i contenuti creati dagli utenti, in particolare per quanto riguarda le Hashtag Challenge, come rivelato dal recente report The Power of TikTok, basato sull’analisi di Kantar, società tra i leader mondiali nelle ricerche di mercato ad hoc. Il report riprende interviste qualitative a esperti di marketing di tutto il mondo con un’analisi su 60 Branded Hashtag Challenge e sui dati demografici tratti dal Kantar Tgi Global Quickview 2020, su un campione di 60.000 utenti.

Quali sono le caratteristiche che rendono TikTok una piattaforma importante per i brand? In primis il fatto che sia una piattaforma di intrattenimento, non di lifestyle, che offre a chiunque la possibilità di diventare creator. Questi ultimi sono essenziali per l’efficacia di una campagna. Per esempio la #BeatsDaisyChallenge realizzata da Beats in collaborazione con la TikToker Ashnikko è stata visualizzata 5,2 miliardi di volte, a dimostrazione di come la collaborare con gli influencer sia proficua.

Le campagne TikTok possono accorciare il marketing funnel. Gli utenti che partecipano attivamente alle Hashtag Challenge acquistano con più facilità i brand con cui interagiscono. La misurazione Kantar delle campagne mostra un aumento della brand awareness del 5,1% rispetto al 2,8% registrato in media da Kantar. Non solo, è dimostrato che le hashtag challenge impattano anche sui comportamenti offline. Oltre alle challenge, i marchi stanno trovando nuove modalità per coinvolgere i consumatori, migliorando il percorso che conduce i potenziali clienti dalla consapevolezza alla considerazione, fino all’acquisto.

I casi di Furla e Goleador

Tra i brand che di recente hanno scelto TikTok come piattaforma per i loro contenuti ci sono Furla e Goleador. Furla, che aveva l’obiettivo di avvicinarsi alla Generazione Z in Italia, ha scelto di condurre una Branded Hashtag Challenge con la sfida #FurlaDance, nella quale gli utenti erano chiamati a replicare i passi di danza su una colonna sonora accattivante e realizzata su misura. I video, colorati e divertenti, sono stati realizzati da creator affermati e giovani, come Marta Losito, Elisa Maino, Cecilia Cantarano, Ambra Cotti e Valeria Vedovatti. La campagna ha generato più di 124 milioni di visualizzazioni provenienti da oltre 127.000 video.

Perfetti Van Melle invece, quando ha lanciato Goleador Tricolor, una nuova versione della famosa caramella, ha creato la challenge #WeLoveTricolor: su una colonna sonora personalizzata, gli utenti sono stati chiamati a condividere passi di danza ma anche keepy-up, essendo Goleador fortemente associata al mondo del calcio. I due creator coinvolti in questo caso sono stati Zoe Massenti e Jason Gagliani, che con i loro 2,7 milioni di follower hanno generato buzz ed engagement. Sono state oltre 56 milioni le visualizzazioni da più di 65.000 video con un enorme tasso di coinvolgimento, pari al 12,39%.

Fonte : Wired