Covid-19, Spadafora: “Non ci sono le condizioni per fermare il campionato”

Lo ha riferito il Ministro dello Sport, dopo la notizia del mini-focolaio, confermato dagli esami, scoppiato all’interno del Genoa, tra giocatori e staff. Spadafora ha poi definito “avventate” le prime dichiarazioni, in seguito precisate, del viceministro alla Salute, Sandra Zampa, che aveva parlato di campionato da sospendere

“Non ci sono le condizioni per fermare il campionato di calcio”. Queste le parole del Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, dopo i 14 casi di positività al coronavirus (tra staff e giocatori) riscontrati nel Genoa e confermati tra l’altro dal quarto tampone, effettuato oggi. Spadafora ha dunque assicurato il regolare svolgimento della serie A, prima di partecipare alla riunione di maggioranza sul testo unico di riforma dello sport e ha anche definito “avventate” le prime dichiarazioni del viceministro alla Salute, Sandra Zampa, che aveva parlato di campionato da sospendere, per poi precisare che le decisioni spettano a Figc e alle società di calcio.

La situazione del Genoa

Covid Genoa, il nuovo test conferma la positività per 14 tesserati

“Rivedere il protocollo per irrobustirlo, vista la curva dei contagi? No, mi sembra che non sia il momento. Il protocollo per ora va bene così”, ha poi aggiunto Spadafora, come riporta anche “La Gazzetta dello Sport”. Intanto, in attesa del possibile rinvio della prossima gara del Genoa, in programma contro il Torino, il direttore sportivo dei liguri, Daniele Faggiano, ha parlato della situazione del club. “Siamo tutti in quarantena. La Asl ci ha fermato, non possiamo giocare sabato contro il Torino anche con i 13 disponibili. Senza allenamenti dobbiamo rinviarla”. Così ha detto Faggiano a Radio Kiss Kiss Napoli. “La data si trova perché anche i granata non fanno le Coppe. Con il Napoli non abbiamo mai chiesto il rinvio anche perché il calendario prevedeva la sfida sabato contro il Torino”, ha aggiunto il direttore sportivo dei rossoblù. “Poi voglio chiarire che la mia frase sulla sconfitta al San Paolo perché eravamo positivi al Covid era solo una battuta, che non è stata colta. A breve comunicheremo l’elenco dei positivi. Stiamo risolvendo i problemi sulla privacy e poi daremo l’elenco completo”.

Gli esami dei giocatori del Napoli

Proprio dal Napoli, ultima avversaria del Genoa prima della scoperta del mini-focolaio, è arrivata la notizia dei tamponi negativi effettuati su giocatori, staff tecnico e staff dirigenziale coinvolto nella partita del San Paolo. I calciatori del Napoli hanno ricevuto la notizia, si apprende da fonti vicine al club azzurro, mentre erano in campo ad allenarsi e l’hanno accolta con gioia. La buona notizia della negatività ha bisogno, però, della conferma dei prossimi test: domani verrà effettuato un altro giro di tamponi al centro tecnico di Castel Volturno. “Sono tutti negativi i tamponi effettuati ieri al gruppo squadra della SSCN. I prossimi tamponi saranno effettuati domani pomeriggio al Training Center”, si legge in un post pubblicato dal club partenopeo su Twitter.

Fonte : Sky Tg24