Snake Eyes, più arti marziali e meno supereroi: nuove anticipazioni sul film di G.I. Joe

Dopo aver descritto Snake Eyes come una vera e propria ripartenza del franchise di G.I. Joe Joe al cinema, il protagonista Henry Golding ha svelato alcuni dettagli sul tono dello spin-off in arrivo il prossimo anno.

“Per essere onesti, è stato molto doloroso” ha raccontato l’attore sul periodo passato sul set. “È sicuramente più un film di arti marziali che di supereroi. È molto, molto fisico. All’inizio l’ho odiato perché non riuscivo neanche a piegarmi e ad andare in bagno. La prima settimana è stata un vero inferno. Credo di aver pianto al telefono con il mio manager. Pensavo: ‘ Ma cosa sto facendo?'”.

Diretto da Robert Schwentke, il film in question racconta la storia di origine di Snake Eyes e la sua ricerca di vendetta nei confronti dell’uomo che ha ucciso suo padre. Durante la ricerca, il protagonista di reca in Giappone e si allena con l’antico clan ninja degli Arashikage. Il clan ha addestrato assassini nell’ombra per generazioni, usando l’inganno per guadagnarsi la reputazione di ninja, e si dice che i suoi uomini siano in grado di svolgere anche compiti impossibili.

L’uscita del film è fissata al 22 ottobre 2021. Ancora prima di mostrare il primo trailer di Snake Eyes, lo ricordiamo, Paramount ha messo in cantiere un nuovo film di G.I. Joe che amplierà l’universo espanso.

Fonte : Everyeye