Il Signore degli Anelli e Cowboy Bebop, riprese iniziate: le ultime news

In Nuova Zelanda sono ripartite anche le riprese di “Sweet Tooth”, serie TV Netflix tratta dall’omonima serie a fumetti

L’emergenza coronavirus (LO SPECIALE – GLI AGGIORNAMENTI – LA MAPPA) ha nettamente rallentato la produzione cinematografica e di serie TV. I calendari delle uscite delle major sono stati modificati ripetutamente. Basti pensare ai 10 film rinviati di recente dalla Disney, tra i quali “Black Widow”, che avrebbe dovuto lanciare la Fase 4 dell’MCU.

I lavori sui set stanno però riprendendo in giro per il mondo, come dimostra il fatto che Amazon e Netflix abbiano riavviato la produzione per due attesissime serie TV, “Il Signore degli Anelli” e “Cowboy Bebop”. Nel primo caso le riprese sono effettivamente già ripartite. Nel secondo, invece, il tutto avrà inizio il 30 settembre. Le case di produzione stanno sfruttando al meglio le ottime location offerte dalla Nuova Zelanda, relativamente poco colpita dall’emergenza coronavirus e in grado di garantire ampi spazi per i protocolli di sicurezza previsti.

A riportare la notizia è “Deadline”, che sottolinea come “Cowboy Bebop” verrà girato nei pressi di un altro set targato Netflix, quello per la realizzazione di “Sweet Tooth”, altra serie molto attesa, tratta dall’omonimo fumetto.

Pare che i lavori sul set per “Il Signore degli Anelli” possano proseguire per 4-5 mesi, considerando il fatto che la serie TV sia stata già rinnovata per una seconda stagione. Esiste già del materiale per gli episodi della seconda serie, dal momento che gli showrunner J.D. Payne e Patrick McKay hanno trascorso il periodo di quarantena lavorando sul nuovo script.

Il Signore degli Anelli, le parole di Morfydd Clark

Le migliori serie tv da vedere in autunno

La produzione de “Il Signore degli Anelli” è gigantesca. Si tratta di un progetto a dir poco ambizioso, per il quale Amazon sembra disposta a investire ingenti somme di denaro. L’hype dei fan è alle stelle, così come la preoccupazione, considerando l’amore per questa saga. Hanno strappato più di qualche sorriso le parole di Morfydd Clark, attrice che interpreterà il ruolo di Galadriel nello show. Intervistata da “NME”, ha commentato l’enormità della produzione, rivelando un dettaglio divenuto virale sul web: “Mi sento come se avessi ottenuto la mia dose di enormità immaginabili lavorando su questo set. È strabiliante la quantità di persone che lavorano in questa produzione. C’è un ragazzo, per esempio, il cui lavoro consiste nel vedere come la polvere reagisce ai passi e al respiro. È qualcosa che non mi sarebbe mai passato per la mente, prima d’ora. A parte i Marvel Studios, non credo esistano produzioni più grandi di questa”.

Cowboy Bebop, cosa sappiamo

Netflix ha ufficializzato da tempo ormai la realizzazione di una serie TV live-action su “Cowboy Bebop”. Si tratta di uno show che trae spunto da un popolare anime fantascientifico, prodotto da Sunrise e diretto da Shin’ichirō Watanabe.

La storia dell’anime è ambientata nel 2071 e racconta le avventure di un gruppo di cacciatori di taglie. Puntata dopo puntata ci si addentra nel passato dei protagonisti, esplorando differenti tematiche profonde. Il tutto è accompagnato da una colonna sonora di pregio, che i fan sperano possa essere riproposta anche nella serie Netflix. Per questa è stato scelto come protagonista John Cho, che ricoprirà il ruolo di Spike Spiegel. Nel cast spazio anche a Mustapha Shakir, da Luke Cage, Daniella Pineda e Alex Hassel.

Fonte : Sky Tg24