Sliding Doors e l’idea dei giochi del destino: i retroscena sul film con Gwyneth Paltrow

Questa sera su La 5 va in onda Sliding Doors, pellicola del 1998 diretta da Peter Howitt che vede come protagonista Gwyneth Paltrow in una storia basata sui giochi del destino. Per l’occasione, abbiamo raccolto per voi tutte le curiosità da non perdere sul dietro le quinte del film.

  • John Hannah riuscì a salvare il progetto dalla cancellazione grazie un fortuito incontro con Sydney Pollack, il quale rimase immediatamente affascinato dalla sceneggiatura e decise di produrre il film.
  • Il regista Peter Howitt chiese a Brian May dei Queen di realizzare una canzone per il film. May scrisse “Another World”, ma qualche mese più tardi scoprì che il brano non poteva essere inserito per via di un accordo con un altra casa discografica che aveva co-finanziato Sliding Doors. “Another World”diventò così il pezzo principale del suo secondo album da solista.
  • Dopo aver recitato nel film, John Hannah ha smesso di preoccuparsi di perdere i treni: “Ho smesso di correre per prenderli in tempo. Se devo prendere un treno, lo prenderò. Altrimenti ce ne sarà un altro pochi minuti dopo.”
  • Il ruolo della protagonista inizialmente venne offerto a Minnie Driver.
  • Peter Howitt ebbe l’idea del film dopo essere stato quasi investito da un’auto: “Non sapevo se correre per prendere il treno o chiamare prima un amico con un telefono pubblico. Mi precipitai impulsivamente dall’altra parte della strada e fui quasi investito da un’auto, e quel contatto con la morte mi fece pensare ai possibili effetti a catena, l’effetto domino.”

Per altre notizie, vi ricordiamo che la serie Netflix The Goop Lab di Gwyneth Paltrow è stata rinnovata per una seconda stagione.

Fonte : Everyeye