Indiana Jones 5 non è stato fatto perché nessuno era d’accordo sullo script

Den of Geek ha intervistato lo sceneggiatore David Koepp che ha parlato dei lavori riguardanti il quinto capitolo di Indiana Jones

L’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Coronavirus (LO SPECIALEGLI AGGIORNAMENTILA MAPPA) ha comportato una serie di rallentamenti nel mondo della settima arte: dalle uscite posticipate alla produzioni rimandate in tutto il mondo. Nelle scorse ore il magazine Den of Geek ha parlato dell’evoluzione dei lavori del quinto capitolo di una delle saghe cinematografiche più popolari e amate a livello mondiale svelando anche uno dei motivi dei suoi ritardi.

Indiana Jones: la produzione della quinta pellicola

Buon compleanno Harrison Ford: la sua carriera in 10 foto

David Koepp, sceneggiatore del nuovo film, ha deciso di lasciare definitivamente il progetto. Dopo l’annuncio dell’abbandono da parte di Steve Spielberg, rimasto coinvolto però nel ruolo di produttore, anche il suo braccio destro ha optato per allontanarsi dal film, il motivo? La mancanza di unanimità in merito allo scrpit.

Infatti, David Koeep ha dichiarato: “Ho provato un paio di differenti versioni con Steven e c’erano cose che agli altri piacevano e altre che invece per loro non funzionavano, è normale. Ma è davvero difficile avere tutti concordi e avere tutte le parti, ovvero Steven, Harrison Ford, lo script e la Disney, d’accordo sul progetto. Non è accaduto”.

In seguito, David Koepp ha parlato dell’arrivo di James Mangold come nuovo regista: “Quando James Mangold è arrivato e Steven Spielberg ha lasciato il progetto, c’è stato ovviamente un punto di rottura. È arrivato il momento per uscire dalla porta perché credo che l’ultima cosa che un nuovo regista voglia sia lo sceneggiatore del regista precedente. Voglio dire, è una seccatura. L’ultima cosa di cui hai bisogno è un ragazzo seduto con le braccia incrociate che ripete: ‘Beh, Steven questa cosa l’avrebbe fatta diversamente”. Una volta ho avuto una conversazione amichevole con lui e quindi sono sicuro che lui avrebbe voluto essere in grado di muoversi comunque. Ho pensato quanto tutti siano stati molto educati”.

La produzione del quinto capitolo di Indiana Jones continua quindi a procedere, nonostante alcuni ritardi. Stando sempre a quanto riportato da  Den of Geek, l’uscita nelle sale cinematografiche è al momento prevista per il 29 luglio 2022, ovvero circa due settimane dopo l’ottantesimo compleanno di Harrison Ford (FOTO).

Fonte : Sky Tg24