Mark Ruffalo: “Dopo i 50 anni ho perso tutta la fiducia in me stesso”

Questa sera va in onda su Paramount Channel Se solo fosse vero, commedia romantica del 2005 di Mark Waters, con Reese Witherspoon e Mark Ruffalo. Proprio quest’ultimo ha di recente rivelato di aver perso gran parte della fiducia in se stesso dopo essere giunto al traguardo dei 50 anni.

Dopo tanta gavetta, e dopo tantissimi ruoli di spessore, Mark Ruffalo ha conosciuto una grandissima notorietà grazie al ruolo di Bruce Banner/Hulk nel Marvel Cinematic Universe. Pare sia stato il collega Robert Downey Jr. a convincerlo ad accettare questo ruolo ma, pare che dopo Avengers: Endgame l’attore si sia sentito piuttosto sperduto.

“Poco prima dei 50 ero impegnato a girare due film di un franchise di grandissimo successo e mi sentivo un vero e proprio dio sceso in terra. Poi qualcosa è cambiato, non so come ho perso tutta la fiducia in me stesso. Ho iniziato a valutare nuovi progetti e mi chiedevo cosa stessi facendo della mia vita, se la strada che stavo per intraprendere fosse quella giusta. Ero molto spaesato”.

Fortunatamente l’attore ha ritrovato la carica con una nuova serie HBO intitolata I Know This Much Is True, dove interpreta il doppio ruolo dei gemelli Thomas e Dominick Birdsey, due fratelli molto diversi tra loro che hanno dovuto fare i conti con percorsi di vita piuttosto differenti. Questa esperienza non deve essere stata di certo facile per Mark Ruffalo, ma pare che la sua interpretazione abbia colpito in maniera positivissima la critica.

In attesa di scoprire cosa riserverà il futuro all’amato interprete di Hulk, riviviamo insieme l’esilarante momento in cui Mark Ruffalo fece un succoso spoiler su Avengers: Infinity War.

Fonte : Everyeye