Vardy umilia Guardiola e supera Messi: ha segnato 2 triplette al Manchester City


Lionel Messi e Jamie Vardy. Sono i calciatori che hanno realizzato una tripletta, colpito e affondato il Manchester City di Pep guardiola. Una volta è toccato alla Pulce: mise la firma in calce al 4-0 nell’ottobre del 2016, al Camp Nou e durante una gara del girone di qualificazione di Champions League. In ben due occasioni, invece, l’attaccante del Leicester ha letteralmente fatto a pezzi l’avversario, superando anche il sei volte Pallone d’Oro del Barcellona: nella giornata di campionato odierna (5-2 in trasferta) e a dicembre del 2016 (4-2). Tre sberle per un tonfo che ha fatto molto rumore, oggi come allora.

Quattro anni fa al dato statistico personale se ne aggiunse un altro emblematico: al Leicester bastò appena il 22% del possesso palla per vincere un match storico. Tre sberle che segnano un record singolare per la punta delle Foxes: è il primo calciatore a realizzare un hat-trick in casa del tecnico catalano. Tre sberle, più altre due, che portano a cinque le reti incassate dai Citizens e fissano un’altra prima volta dolorosa per l’allenatore iberico: non aveva mai subito tante reti. E all’Etihad è stata notte fonda quando – dopo aver trasformato due rigori – Vardy ha perfezionato la sua prestazione con un gol di tacco pazzesco.

“Dobbiamo avere pazienza, siamo appena alla seconda giornata”, è stato il commento dell’allenatore catalano. Il tecnico, Rodgers, e Vardy spiegano qual è stata la mossa vincente. “Per battere il Manchester City devi correre come all’inferno”, ha ammesso l’allenatore che aveva impostato la gara su pressing asfissiante, capacità di aggredire subito portatore di palla e ripartire. Il resto lo ha fatto il suo bomber… “Sapevamo che non avremmo avuto possesso palla a nostro favore – ha aggiunto l’attaccante -. Quindi abbiamo deciso di farli sfuriare un po’, cercando di controllare calciatore del calibro di Rodri nel migliore dei modi”.

Fonte : Fanpage