Scomparsa dal 2017 viene ritrovata sul lungotevere: “Non voglio tornare a casa”

I familiari ne avevano denunciato la scomparsa nel 2017. Ritrovata dopo tre anni ai Parioli la donna ha però riferito agli agenti di essersi allontanata volontariamente e di non voler ritornare a casa in Toscana. Protagonista della storia una cittadina italiana nata in Somalia.

Sono stati gli agenti del commissariato Villa Glori a notare una donna che, appoggiandosi ad un bastone, cercava, con estrema difficoltà di attraversare la strada, nonostante le evidenti ferite che aveva agli arti inferiori. E’ successo lo scorso 17 settembre in Lungotevere delle Navi. 

I poliziotti, dopo aver fermato il traffico veicolare e assistito la donna fino all’arrivo del 118 che l’ha trasportata in ospedale per le necessarie cure, non l’hanno abbandonata. Infatti, in fase di dimissioni anche al fine di verificarne l’identità, visto che la donna non aveva fornito generalità, sono tornati a prenderla e l’hanno accompagnata in commissariato per i successivi accertamenti. Hanno così scoperto, mentre veniva messa a proprio agio con del tè caldo, acqua e merendine, che la signora risultava fra le persone scomparse dal 2017 in seguito ad una denuncia presentata dai familiari alla caserma dei carabinieri di Manciano, in provincia di Grosseto. 

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Preso atto della volontà della 62enne di non parlare con i familiari, nel frattempo avvisati del ritrovamento,  i poliziotti, anche grazie al sostegno della Sala Operativa del Comune di Roma le hanno trovato una sistemazione in una struttura assistenziale. 

Fonte : Roma Today