In cento a ballare nel locale senza mascherine, chiuso dalla Polizia Locale

In cento a ballare ravvicinati senza mascherine e misure di contenimento per il Coronavirus. Siamo in Centro Storico dove gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno predisposto la chiusura di un locale a causa del mancato rispetto delle regole anti-contagio. 

Non si arresta l’attività di vigilanza della Polizia Locale di Roma Capitale con particolare attenzione al rispetto della normativa per il contenimento del contagio da Covid-19. Anche in questo fine settimana le pattuglie hanno eseguito controlli all’interno dei locali, sulle strade e nelle principali località maggiormente interessate da possibili assembramenti. 

Diverse le irregolarità riscontrate nel corso delle verifiche nei vari quartieri interessati dalla movida: la presenza di assembramenti all’interno dei locali, il mancato uso dei dispositivi di protezione individuali da parte del personale, occupazioni di suolo pubblico non a norma, rumori molesti e inosservanza delle regole anti-alcol. 

Sono 15 le persone sanzionate per il mancato uso della mascherina tra cui un uomo di 30 anni nel quartiere di Trastevere, denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le generalità a seguito del tentativo di sottrarsi ai controlli. 

Mentre 17 sono le contestazioni per somministrazione e consumo di alcolici oltre l’orario consentito. Necessari presidi fissi in alcune piazze, dove gli agenti hanno dovuto provvedere a chiusure momentanee a causa della presenza di affollamenti come nel quartiere Monti, a piazza Trilussa, Campo de Fiori e piazza Santa Maria in Trastevere.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Controlli specifici hanno riguardato il fenomeno della prostituzione su strada, come nei quartieri Eur e Marconi, dove le scorse notti sono scattate sanzioni e daspo urbani per 16 persone. Oltre un migliaio invece gli accertamenti per garantire la sicurezza stradale, in particolare per verificare il rispetto dei limiti di velocità: circa 200 conducenti sorpresi alla guida oltre il limite consentito. In totale sono 1200 le violazioni rilevate per mancata osservanza delle norme stradali e 90 le auto rimosse per intralcio alla circolazione.
 

Fonte : Roma Today