Snake Eyes, Henry Golding sulle riprese: ‘È stato dolorosissimo, un vero inferno!’

Scegliere la vita del supereroe vuol dire anche andare incontro a sacrifici non indifferente: Henry Golding l’ha imparato a sue spese, stando a quanto raccontato dall’attore relativamente alle prime settimane di riprese di Snake Eyes, l’atteso spin-off di G.I. Joe.

Il film che dovrebbe dar nuova linfa alla saga ferma dal 2013 (anno in cui esordì G.I. Joe: La Vendetta) vede infatti Golding nei panni del protagonista, con tutti gli onori e gli oneri che ne conseguono… E che, stando a quanto raccontato dall’attore, possono essere terribilmente dolorosi!

Ad essere onesto, è stato davvero dolorosissimo. Effettivamente è più un film di arti marziali che un film di supereroi. È molto, molto fisico. L’ho maledettamente odiato all’inizio, perché non riuscivo neanche ad abbassarmi per andare in bagno! La prima settimana è stata letteralmente un inferno. Credo di aver pianto a telefono con il mio agente, gli dicevo: ‘Non so cosa sto facendo!’” ha raccontato un Henry Golding ancora sconvolto.

Ci auguriamo con tutto il cuore, a questo punto, che tutte queste pene producano un risultato di cui andar fieri! Proprio Henry Golding, intanto, ha recentemente confermato che Snake Eyes sarà un reboot della saga di G.I. Joe; qualche settimana fa, nel frattempo, è stato ufficializzato il rinvio dell’uscita in sala di Snake Eyes.

Fonte : Everyeye