Niente mascherina e distanziamento: controlli al Vomero e a Mergellina, multe ai locali

La mascherina anti-Covid obbligatoria in Campania è notizia di qualche giorno fa. Tuttavia da mesi vigono i dpcm e le ordinanze regionali che obbligano al distanziamento sociale e alla mascherina nei locali pubblici sia avventori che personale. Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero, con il supporto degli equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine Lombardia e Liguria, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio in via Aniello Falcone e nelle zone interessate dalla movida. Risultato? Sono stati controllati 7 esercizi commerciali accertando che numerose persone sostavano all’esterno dei locali senza il rispetto del distanziamento sociale e senza utilizzare la mascherina e il titolare di un bar è stato sanzionato per inottemperanza alle misure anti-Covid-19. Nel corso dei controlli identificate 157 persone di cui 22 con precedenti di polizia nonché 6 persone sottoposte agli arresti domiciliari.

Situazione di controlli sulla movida anche a Chiaia: gli agenti del Commissariato San Ferdinando, dell’Ufficio Prevenzione Generale, della Sezione Polizia Stradale, della Polizia Locale e i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con il supporto delle Unità Cinofile antidroga e del Reparto Mobile di Napoli, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nella zona degli chalet di Mergellina e nelle vie limitrofe interessate da frequentazione notturna. Controlli a tre bar, in via Caracciolo e in via Mergellina, in cui gli agenti hanno verificato il rispetto delle prescritte autorizzazioni amministrative.

Nel corso dell’attività sono state identificate 133 persone di cui 22 con precedenti di polizia; sono state controllate 71 autovetture e contestate 8 violazioni del Codice della Strada per guida senza patente e mancata copertura assicurativa. Infine, in un bar di via Caracciolo i militari della Guardia di Finanza hanno sequestrato circa 40 chili di sigarette per mancanza di patentino (poiché scaduto) ed hanno denunciato il gestore per detenzione di tabacchi lavorati nazionali senza autorizzazioni.

Fonte : Fanpage