Lenny Kravitz: “Ho conosciuto la marijuana e i Led Zeppelin nello stesso momento. Ero fuori di testa”

Il 6 ottobre prossimo uscirà l’autobiografia di Lenny Kravitz, dal titolo “Let Love Rule“. Un libro intimo, profondo e riflessivo, dove l’artista ripensa alla sua vita con candore, autoanalisi e umorismo. E proprio all’interno del volume che il cantante svela un aneddoto fondamentale della sua vita, un’esperienza che lo avrebbe cambiato per sempre

Era un ragazzo e si trovava con i suoi amici di scuola all’interno di una chiesa abbandonata, qui conobbe per la prima volta gli effetti della marijuana insieme alla musica del Led Zeppelin. Un connubio praticamente perfetto. Ecco quali sono state le sue parole: “Durante la nostra fuga da scuola, nel cortile deserto, Shannon ha rollato uno spinello, l’ha acceso e l’ha passato a Derek e poi a me. Avevo fumato un paio di volte prima, ma non ho mai sentito molto. Ho fatto un tiro ed ho espirato. Ancora nessun effetto. Shannon mi ha detto di tenerlo più a lungo. L’ho fatto, e questa volta qualcosa è cambiato. Proprio nello stesso momento in cui è arrivato il colpo, Derek ha infilato una cassetta nel suo stereo“.

Questo forse è stato IL momento. La mia testa è esplosa – ha aggiunto Lenny – con il suono della chitarra, la voce impazzita, il ritmo esplosivo. È stato devastante. Non avevo mai sentito i Led Zeppelin. Non conoscevo ancora i nomi di Robert Plant, Jimmy Page, John Paul Jones e John Bonham. Tutto quello che sapevo era che questa musica stava elettrizzando ogni cellula del mio corpo. Il mix di marijuana e “Black Dog” mi ha fatto schizzare alle stelle. Il cielo si è aperto. Il mondo è diventato più grande e più bello. Ero fuori di testa“. 

Tornato in classe quel giorno, Lenny aveva paura di non riuscire a smaltire quel momento. Voleva mascherare il suo stato alterato, così è andato in bagno e si è lavato la faccia con l’acqua fredda. Anche se non era divertente, gli altri compagni si sono messi a ridere vedendolo in quelle condizioni. “Poi è arrivata la fame chimica. Avrei potuto mangiare una montagna di pizze“.

Lo stesso giorno e alla stessa ora, sono diventato sia un fattone che un fan dei Led. Prima della fine della settimana, avevo comprato ogni singola cassetta Led Zeppelin. Marijuana e rock ‘n’ roll sono diventati la mia dieta quotidiana“.

Fonte : Virgin Radio