Calciomercato Juventus, c’è un piano Chiesa: prima però servono le cessioni

I bianconeri hanno pronto un piano per arrivare all’esterno viola, con cui avevano già trovato un accordo nel giugno del 2019. Prima però servono le cessioni, da Khedira a Bernardeschi e Douglas Costa. Solo dopo aver fatto cassa, partirà l’eventuale assalto 

CALCIOMERCATO, GLI AGGIORNAMENTI

Dopo l’arrivo di Morata, il mercato in entrata della Juventus non si ferma e continua a valutare ogni opportunità. Nei prossimi giorni i bianconeri potrebbero pensare di portare avanti un “piano Chiesa”: solo se verranno chiuse determinate uscite (lunedì nel frattempo Khedira risolverà il suo contratto) come ad esempio la partenza di Douglas Costa e/o Bernardeschi, allora potrebbe partire l’assalto al giocatore della Fiorentina, che ha dato un’apertura a una possibile cessione del giocatore ed è disposta ad ascoltare l’offerta della Juve. Un’offensiva che finora non è partita proprio perché devono verificarsi determinate condizioni.

Ritorno di fiamma

Federico Chiesa, decisivo nella prima giornata di campionato contro il Torino (suo l’assist per il gol di Castrovilli) torna dunque nel mirino della Juventus, che ci aveva provato molto concretamente già nell’estate del 2019, prima che il club viola venisse acquistato da Rocco Commisso. I bianconeri e l’esterno classe 1997 trovarono un accordo sulla base di 5 anni di contratto a 10 milioni di euro lordi a stagione. Qualora alla guida della Fiorentina fosse rimasta la proprietà Della Valle, probabilmente sarebbe stata raggiunta un’intesa anche fra le due società in tempi piuttosto brevi. Poi però il closing e la promessa del presidente americano: “Chiesa non sarà il mio Baggio”. Ora la Juventus ci vuole riprovare. Prima, però, serve fare cassa.

Fonte : Sky Sport