Opinio Italia, 1756 dati con 36 rilevazioni su 18 eventi elettorali

Il Consorzio Opinio Italia, dopo aver terminato la diffusione dei risultati elettorali, iniziata lunedì alle ore 15 e terminata martedì alle ore 17, prima con il referendum e poi con gli exit poll e le proiezioni delle regionali e delle comunali, traccia il bilancio del complesso lavoro portato avanti in questi mesi.

Ci preme prima di tutto ringraziare Rai per averci permesso di svolgere un servizio pubblico essenziale per il Paese e tutti i partecipanti alle competizioni elettorali comunali e regionali che, qualsiasi sia stato l’esito della candidatura, hanno concorso ad un processo fondante di ogni democrazia quale sono le elezioni.

Il lavoro di ricerca di Opinio Italia è iniziato già a febbraio, con la costruzione dei campioni per la realizzazione di exit poll e proiezioni. Le attività sono proseguite successivamente con lo svolgimento del monitoraggio pre-elettorale realizzato per uso interno Rai come strumento preparatorio alla definizione degli exit poll e proiezioni durante le giornate elettorali. Tutte le attività di intervista e di rilevazione nei seggi hanno coinvolto complessivamente più di 2000 persone. Il nostro ringraziamento va a loro e a chi ha lavorato in questi due giorni, rispettando tutte le doverose accortezze relative alla delicata situazione sanitaria che ha colpito il paese in questi mesi.

Opinio Italia è orgogliosa di avere fornito un contributo al servizio pubblico con la realizzazione – unico Istituto in Italia – degli exit poll che hanno consentito già alle 15, all’apertura delle urne, di commentare i risultati del voto. Questo impegno collettivo ha infatti consentito di diffondere tra lunedì e martedì ben 1756 dati con 36 rilevazioni su 18 eventi elettorali. Nei 18 risultati elettorali siamo stati in grado di affermare, già con gli exit poll delle 15, l’esito corretto. In un caso – le elezioni regionali in Puglia – abbiamo dovuto attendere la prima proiezione data poco dopo un’ora per attribuire – per primi – la vittoria al governatore uscente Emiliano. Grazie a Rai, con il nostro contributo, l’opinione pubblica ha potuto conoscere l’andamento delle elezioni regionali con circa 14 ore di anticipo rispetto alla definizione dei dati ufficiali e 30 ore nel caso delle elezioni comunali.  

Fonte : Affari Italiani