Ascolti tv, Corona insulta la Berlinguer. Anzaldi: “E lo pagano pure 500 euro a puntata”

Ascolti tv, Corona insulta la Berlinguer. Anzaldi: “E lo pagano pure 500 euro a puntata”

“Il caso Corona a Cartabianca su Rai3, esploso con gli insulti sessisti alla conduttrice dopo una lunga sequela di episodi deprecabili, fa emergere lo scandalo degli ospiti fissi. Ora la Rai deve fare trasparenza e dare il buon esempio a tutte le emittenti: stop agli ospiti fissi pagati, altrimenti siano resi pubblici i compensi affinché i telespettatori sappiano che non si tratta di opinionisti e commentatori ma di autori della redazione retribuiti”. Lo scrive su facebook il deputato di Italia Viva Michele Anzaldi, segretario della commissione di Vigilanza Rai.

In un altro post social, aveva spiegato: “A Cartabianca toccato il punto più basso: Corona insulta e minaccia in diretta la conduttrice con un’arroganza mai vista. E la Rai addirittura lo paga 500 euro a puntata! Davvero per qualche decimale di share una trasmissione d’informazione può proporre uno spettacolo del genere?”

#Cartabianca aveva conquistato 1.121.000 spettatori con il 5.7% negli ascolti tv di martedì 22 settembre, sconfitto di misura da Giovanni Floris con DiMartedì che, su La7, aveva registrato 1.186.000 spettatori con il 5.9%. Ma vincendo la sfida contro Rete 4 con Fuori dal Coro che aveva raggiunto 813.000 spettatori con il 5%.

Berlinguer: “Corona stavolta ha esagerato. Non so se lo rivedremo nella prossima puntata”

“Lui ha esagerato e io gli ho risposto quello che pensavo giusto rispondergli. Non so se rivedremo Corona la prossima settimana, per me ha un po’ esagerato”, ha spiegato a Radio2 Bianca Berlinguer. Mauro Corona, nel corso di Cartabianca, aveva alzato la voce e rivolgendosi alla conduttrice ha detto: “Se mi vuole qui tutta la stagione, mi fa dire le cose. Altrimenti la mando in malora e me ne vado. Da stasera la trasmissione se la conduce da sola, gallina. Stia zitta, gallina!”. Berlinguer ha risposto: “Non posso accettare che lei diventi maleducato e sgradevole, insultandomi mentre conduco la trasmissione. Non si permetta di dirmi gallina”.

Fonte : Affari Italiani