Il bonus da 3.500 euro per “riqualificare” la propria auto

Un nuovo bonus per far decollare le auto elettriche? La proposta arriva dal M5s tramite un emendamento al decreto agosto a prima firma del pentastellato Daniele Pesco, presidente della commissione Bilancio del Senato. 

La proposta prevede l’introduzione di un bonus, fino a 3.500 euro, per chi installa sulla propria auto sistemi di riqualificazione elettrica.

Il bonus per i sistemi di riqualificazione elettrica 

La misura, che verrebbe introdotta in via sperimentale le omologazioni fatte entro il 31 dicembre 2021 su motori termici, interessa i veicoli delle categorie internazionali M1, M1G, M2, M2G, M3, M3G, N1 e N1G. La proposta di modifica, all’esame della commissione Bilancio, prevede”un contributo pari al 60% del costo di riqualificazione fino ad un massimo di 3.500 euro, oltre ad una contributo del 60% delle spese relative all’imposta di bollo per l’iscrizione al pubblico registro automobilistisco (Pra), all’imposta di bollo e all’imposta provinciale di trascrizione”. 

La riqualificazione elettrica dei veicoli serve a convertire un veicolo a motore termico in uno a motore elettrico. In Italia, l’applicazione di questo sistema è stato approvato con il decreto n. 219/2015 (decreto Retrofit) del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il kit Retrofit comprende: un motore elettrico con convertitore di potenza; un pacco batterie; un’interfaccia con la rete per la ricarica delle batterie.

Le principali modifiche effettuate sulla vettura comprendono:

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

  • sostituzione del motore benzina o diesel in motore elettrico;
  • eliminazione dei tubi di scappamento, del radiatore e del sistema di raffreddamento;
  • sostituzione del serbatoio carburante e installazione del pacco batterie ricaricabili.
  • Terminato il lavoro, l’auto verrà portata alla Motorizzazione Civile per l’aggiornamento del libretto di circolazione.

Bonus auto e moto, cosa serve per ottenere lo sconto più alto

bonus elettrico-3

Fonte : Today