Tenet, come il James Bond di Sean Connery ha influenzato i costumi del film di Nolan

Mentre TTenet prosegue la sua corsa al box office, scopriamo alcuni dettagli sulla realizzazione del film grazie ad una nuova intervista del costumista nominato all’Oscar Jeffrey Kurland, alla sua terza collaborazione con Christopher Nolan dopo Inception e Dunkirk.

“Quando stai realizzando un film come questo, Bond è il riferimento principale” ha spiegato Kurland. “È come il grande Khauna. Però bisogna fare un film diverso. Io ho guardato soprattutto al Bond di Sean Connery. Non necessariamente per lo stile del vestito, ma per il modo in cui il vestito veniva indossato dal personaggio, e stavo cercando di andare oltre.”

Secondo Kurland, pur risalendo agli anni ’60, il personaggio di Sean Connery “funziona ancora come aspetto. Vuoi raggiungere la sua essenza senza rubarla, ottenendo però la stessa soddisfazione che ti aveva trasmesso al tempo. Quando vedevi il primo film di James Bond e vedevi Sean Connery, pensavi: ‘Wow, questo ragazzo è fantastico, voglio crescere per diventare così.’ Volevi quella stessa qualità.”

Vi ricordiamo che Tenet è ancora in programma nelle sale di tutto il mondo, Italia compresa, dove ha da poco superato i 250 milioni di dollari di incassi. Nonostante il buon debutto in mercati internazionali come il Giappone, tuttavia, non è ancora chiaro se riuscirà ad ottenere i 500 milioni necessari per coprire le spese.

Fonte : Everyeye