Elezioni comunali 2020, a Lecco sarà ballottaggio tra Ciresa e Gattinoni

Sarà il ballottaggio a decidere il nuovo sindaco di Lecco. Al primo turno delle elezioni amministrative 2020 nessuno dei quattro candidati è riuscito a raggiungere il 50 per cento più uno dei voti. Si andrà quindi nuovamente a votare domenica 4 e lunedì 5 ottobre, quando gli sfidanti saranno però solo due: Giuseppe Ciresa per il centrodestra e Mauro Gattinoni per il centrosinistra. Il primo ha ottenuto il 48,7 per cento dei voti. Leggermente più indietro lo sfidante di centrosinistra, che si è fermato al 41,67 per cento delle preferenze.

Comazzi: Vicini a risultato storico

Dopo lo spoglio sono arrivati i primi commenti alla sfida elettorale lecchese, la seconda più importante dopo quella di Mantova (dove si è riconfermato nettamente il sindaco uscente di centrosinistra Mattia Palazzi) in Lombardia. “A Lecco siamo vicini a un risultato storico: complimenti a Peppino Ciresa e a tutta la squadra per avere sfiorato la vittoria al primo turno in un comune che da anni è governato dalla sinistra – ha affermato Gianluca Comazzi, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale -. Un grande segno di vitalità per Forza Italia, che si conferma determinante con il suo 14 per cento”.

I candidati sindaco alle elezioni comunali di Lecco 2020

Oltre a Giuseppe Ciresa e Mauro Gattinoni, aspiravano alla carica di primo cittadino, lasciata libera dopo due mandati dal sindaco uscente di centrosinistra Virginio Brivio, anche Silvio Fumagalli e Corrado Valsecchi. Ciresa, detto Peppino, è stato consigliere comunale e assessore al Commercio durante la giunta del leghista Lorenzo Bodega. Il volto scelto dalla coalizione di centrodestra è stato appoggiato da alcune liste civiche e dai partiti Fratelli d’Italia e Lega lombarda. Mauro Gattinoni, ex direttore dell’Associazione piccole e medie industrie della provincia di Lecco, si è presentato con il centrosinistra rompendo qualsiasi tipo di rapporto politico con il candidato Corrado Valsecchi, che si è fermato al 5,94 per cento. Silvio Fumagalli, appoggiato dal Movimento 5 stelle, è stato il più giovane ad aspirare alla carica di sindaco: per lui ha votato il 3,69 per cento degli aventi diritto.

Fonte : Fanpage