Keanu Reeves aiuta da anni gli ospedali pediatrici con donazioni anonime: “non voglio che la gente lo sappia”

Keanu Reeves è noto per i suoi gesti di solidarietà. Non tutti sanno che, ad esempio, in questi ultimi anni la star di Hollywood ha aiutato e continua ad aiutare gli ospedali pediatrici facendo generose donazioni ad associazioni che si occupano di aiutare i bambini malati e le loro famiglie. L’attore, in realtà, non vuole che si sappia che è lui a donare questi soldi per queste organizzazioni perché, a differenza di tante altre star, lui non fa beneficenza per farsi pubblicità ma per un reale gesto di altruismo verso il prossimo.

Alla fine, però, il suo nome è venuto fuori. Messo alle strette, Reeves ha rivelato: “Ho una fondazione privata che opera da circa sei anni – ha spiegato come riporta il Mirror – si occupa di aiutare degli ospedali pediatrici e di finanziare la ricerca contro il cancro. Non voglio che il mio nome sia legato al suo operato. Lascio semplicemente che la fondazione faccia il suo lavoro”. L’attore di Matrix e John Wick ha spiegato anche che per lui nella vita non contano i beni materiali e che per essere felici serve ben altro. Questo spiega molto del suo carattere: “È sempre bello aprire gli occhi ogni mattina e vedere il mondo – ha detto – sembra tutto così semplice! Ecco perché spesso io utilizzo un’espressione che mi piace molto e che mi fa stare in pace con me stesso, ossia ‘Sono felice di essere qui’. Questo enorme senso di gratitudine è abbastanza per me. Non ho bisogno di circondarmi di molti oggetti o proprietà per sentirmi in questo modo”.

La sua forza d’animo e la sua capacità di apprezzare la vita sono davvero da ammirare, considerando anche che Keanu Reeves non ha avuto affatto una vita facile: nato a Beirut e cresciuto a Toronto, suo padre abbandonò la famiglia quando lui aveva solo sei anni. A scuola ha poi avuto molti problemi a causa della dislessia. Da giovane ha affrontato due terribili lutti: nel 1993 ha perduto il suo grande amico e collega River Phoenix, morto per un’overdose; poi nel 1999 ha perso la sua fidanzata Jennifer Syme in un incidente stradale.

Dopo quella tragedia, Keanu è rimasto solo per molto tempo e si è dedicato alla sua carriera, fino a quando, di recente, non è sbocciato l’amore con la sua amica di vecchia data Alexandra Grant. Nonostante le sofferenze che ha provato nel corso della sua esistenza, l’attore non ha mai smesso di amare la vita e di aiutare il prossimo, non solo con le donazioni: una volta è stato visto mentre offriva il pranzo a un senzatetto, con il quale poi ha trascorso del tempo ad ascoltare la sua storia. Un’altra volta ha aiutato una ragazza che era rimasta per strada con l’auto in panne; poco tempo fa, invece, si è ritrovato su un aereo che ha dovuto fare un atterraggio d’emergenza e lui ha aiutato il personale a bordo cercando di tranquillizzare i passeggeri e occupandosi poi di organizzare il trasporto per riprendere il viaggio in bus, durante il quale li ha poi intrattenuti raccontando loro alcune sue avventure e suonando musica country. Questi sono solo alcuni esempi, perché Keanu compie buone azioni ogni giorno: questa è la sua filosofia di vita ed è ciò che lo rende davvero una persona speciale e un modello al quale ispirarsi.

Fonte : Virgin Radio