Whatsapp, la funzione multi-dispositivo è entrata nella fase finale dei test

La rivelazione arriva dal portale specializzato WaBetaInfo, secondo cui ben presto sarà rilasciata la versione beta della modalità che ci permetterà di usare Whatsapp su quattro device diversi

Whatsapp è al lavoro da alcuni mesi per mettere a punto gli ultimi dettagli della sua nuova funzione multi-dispositivo. Si tratta di una delle novità più attese degli utenti, che consentirà di trasferire i dati, la cronologia e i contatti di un account su altri device e adesso è entrata nella fase conclusiva dei test. Lo riportano gli esperti di WaBetaInfo, secondo i quali almeno la versione Beta sarebbe ormai prossima al rilascio, sia per smartphone Android.

La modalità multi-dispositivo di Whatsapp

La funzionalità Linked Devices (multi-dispositivo, in italiano) consentirà di utilizzare lo stesso account Whatsapp su ben 4 dispositivi contemporaneamente tra smartphone, computer, iPad e altri. Uno dei principali vantaggi sarà poter usufruire del servizio di messaggistica anche quando il cellulare è spento, scarico o non connesso ad internet. Ad esempio tramite Whatsapp Desktop, che al momento richiede l’imprescindibile connettività dello smartphone per funzionare. WaBetaInfo ha mostrato come l’app di proprietà di Facebook stia progettando una nuova interfaccia utente moderna per il client desktop, mostrando come la cronologia chat viene migrata dal dispositivo e che il processo è end-to-end crittografato. Il prossimo passo è quello di dare ai beta tester la possibilità di utilizzare questa funzionalità e ricevere così preziosi feedback prima del lancio ufficiale.

Un progetto datato

Ancora non ci sono notizie, né ufficiali né ufficiose, sulla data di rilascio della funzione multi-dispositivo di Whatsapp. Come detto, secondo il portale specializzato WABetaInfo siamo però alle battute finali di un progetto che ormai ha più di un anno di vita. I primi rumors risalgono infatti all’estate del 2019. In primavera i piani dell’app di messaggistica si sono fatti più chiari e sono arrivate ulteriori indiscrezioni grazie alla versione beta di Whatsapp con codice 2.20.143. In questi giorni WABetaInfo ha anche messo le mani su alcune foto in anteprima che rivelano come avverranno le migrazioni dei dati dei contenuti dal cellulare alle altre piattaforme.

Fonte : Sky Tg24