Milan-Bologna, Pioli: “In difesa tirati, il club proverà a intervenire”

L’allenatore commenta il successo del Milan sul Bologna ma non abbassa la guardia: “Commettiamo ancora qualche errore e dobbiamo migliorarci per fare meglio dello scorso anno”. Poi le lodi alla squadra: “Ha personalità, sa stare in campo e sa sacrificarsi”. Il mercato: “La società si è detta disponibile a migliorare la rosa, siamo un po’ tirati in difesa”

C’è grande serenità e molta consapevolezza nelle parole di Stefano Pioli che commenta il successo del Milan contro il Bologna: “A me non stupisce il fatto che i miei giocatori stiano bene fisicamente – spiega – Quando stai bene le gambe vanno di conseguenza, la cosa importante è che sappiamo stare bene in campo, abbiamo personalità, non era una gara semplice contro un Bologna aggressivo. Fino al 2-0 abbiamo giocato una gara seria, senza subire niente, poi facciamo qualche errore e dobbiamo migliorare qualcosa”.

Non ci sono più aggettivi per definire Zlatan Ibrahimovic: “Ibra? Quando funziona la squadra i singoli si esaltano e noi abbiamo individualità di grande livello, poi Zlatan è un campione e lo conferma ogni volta. La squadra ha fiducia, sa giocare anche nelle difficoltà, sa sacrificarsi. Poi le qualità tecniche ci sono e sono contento che noi riusciamo a sfruttarle”.

Un Milan così bello e così determinato può preoccupare le altre big del campionato: “Dobbiamo essere ambiziosi, il nostro obiettivo è continuare a crescere e migliorare la posizione del campionato scorso – dice ancora – Vogliamo tornare in Europa, abbiamo un preliminare difficile e poi prepareremo al meglio anche il campionato”. Una squadra così forse Pioli non l’aveva mai allenata: “Questo Milan è una squadra molto tecnica con grandi campioni, come la Lazio del mio primo anno che aveva qualità e arrivammo terzi. Questa è una squadra giovane e abbiamo tanti margini di miglioramento soprattutto nelle letture dei momenti della gara”. Sul mercato: “La cosa che adesso a me preme è che abbiamo tre difensori fuori e siamo un po’ tirati. Al di là dell’età dei giocatori l’importante è che arrivino giocatori di qualità. Adesso dobbiamo concentrarci sul campo, poi ci sarà tempo per intervenire e la società si è detta disponibile a migliorare la rosa se ci sarà l’occasione”.

Fonte : Sky Sport