Cos’è il “tocco posteriore” su iPhone

Sono tante le novità che Apple ha deciso di introdurre con il nuovo aggiornamento del suo sistema operativo iOS 14, tra questi anche un “trucchetto” che era passato sottotraccia, ma che sta incuriosendo non poco nelle ultime ore. Si tratta del Back tap, ossia il Tocco posteriore (sulla cover, per intendersi) con cui è possibile effettuare tutta una serie di azioni sul proprio iPhone aggiornato.

Tocco posteriore su iPhone: come funziona

Cosa è possibile fare, nello specifico? Con il Tocco posteriore si possono aprire app su iPhone, eseguire gesture specifiche e effettuare anche screenshot. Di fatto, sono due le azioni che si possono eseguire con una determinata configurazione: una sarà associata ad un doppio tap, l’altra ad un triplo tocco. È indispensabile, quindi, scegliere quali funzioni associare al Tocco posteriore nel proprio iPhone. Il procedimento è semplice:

  • si accede alle Impostazioni di iPhone
  • in Accessibilità, scegliere Tocco e quindi Tocco posteriore
  • associare le funzioni desiderate al doppio e triplo tocco

Le altre caratteristiche di iOS 14

Rispetto al predecessore, iOS 14 per iPhone introduce diverse novità nella personalizzazione dell’Home Screen, nell’accesso alle app, in Messaggi e nelle Mappe. La novità principale riguarda i widget, già presenti da anni su Android, che ora approdano sul melafonino e lo personalizzano. Si tratta di una sorta di box, di varie dimensioni, cui si accede facendo scorrere da sinistra a destra la schermata principale, e consentono di avere a portata informazioni e strumenti utili.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Altre novità del nuovo sistema operativo di iPhone sono Libreria app, uno spazio al fondo delle pagine che organizza automaticamente, in base alla categoria, tutte le app inserendole in riquadri; App Clip, ossia la possibilità di utilizzare le applicazioni dell’iPhone senza installarle integralmente; Traduci, app che si pone in diretta concorrenza con Google Traduttore e le nuove memoji che offrono la possibilità di scegliere nuove acconciature, capelli e la possibilità di indossare la mascherina.

Tutto quello che sappiamo sul nuovo iPhone

iPhone 12 uscirà il 30 settembre

Fonte : Today