Juventus-Sampdoria, Ranieri: “Troppo pavidi, così non va”

L’allenatore blucerchiato al termine del ko dello Stadium: “Non usciamo a testa alta. Il piano partita era questo, ritmi alti per poi sfruttare Quagliarella e Ramirez. Ma non l’abbiamo seguito: loro erano campioni con tanta voglia di fare, i miei ragazzi non hanno lottato”

JUVE-SAMP: GOL E HIGHLIGHTS

Troppa Juve per la Samp, alla prima stagionale i blucerchiati non riescono a mettere in difficoltà i campioni d’Italia e si arrendono 3-0. “Non mi è piaciuto quasi niente”, lo sfogo di Claudio Ranieri nel postpartita ai microfoni di Sky Sport. “Siamo stati pavidi, impauriti, lenti: mi aspettavo un altro genere di gara. Ho messo cinque centrocampisti perché sapevo che loro ci avrebbero fatto girare velocemente. Invece abbiamo avuto paura, arrivavamo in ritardo. Non abbiamo fatto la partita che mi aspettavo. Volevo portare la Juve su un ritmo elevato per poi sfruttare nel secondo tempo Quagliarella e Ramirez, i miei giocatori di qualità. Invece così non è stato e mi dispiace molto”.

“La mia Samp sparring partner”

Si gira subito pagina. “Dobbiamo reagire”, non si nasconde l’allenatore. “Che la Juventus sia più forte di noi è certificato. Ma non mi sta bene che loro entravano duro, con fame e umiltà su ogni pallone. Noi non l’abbiamo fatto. Mi è sembrata una squadra sparring partner che stava lì, aspettando che finisca la partita. Non ho mai visto la voglia di lottare come sappiamo. Poi se si perde non è un problema: ma per lo meno che sia uscendo dal campo a testa alta”.

L’arrivo immimente di Keita Balde

L’allenatore blucerchiato ha poi parlato dell’arrivo dell’ex attaccante di Inter e Sampdoria Keita Balde: “Spero arrivi già in settimana. Parlerò con lui perché può giocare sia come esterno sia come attaccante, sfruttando la sua velocità”. E alla domanda se il mercato sia chiuso, ha risposto: “Sicuramente arriverà qualcun altro”. 

Fonte : Sky Sport