Elezioni regionali Veneto 2020: candidati, sondaggi e come si vota

Chiuse le urne in Veneto per la giornata di domenica 20 settembre; si vota anche lunedì 21 settembre dalle 7 alle 23. Stando all’ultimo dato sull’affluenza, diffuso alle 23 di domenica 20 settembre, il 46,14% degli aventi diritto si è già recato alle urne per eleggere il governatore di regione e i membri del Consiglio Regionale.
Il grande favorito dai sondaggi resta il governatore uscente Luca Zaia, che punta al terzo mandato consecutivo. Manca l’intesa nel centrosinistra che corre in queste elezioni con 3 differenti candidati: Arturo Lorenzoni per il PD, Daniela Sbrollini per Italia Viva e Enrico Cappelletti per il Movimento 5 Stelle. L’affluenza registrata ha evidenziato che, fino alle 12 di oggi, hanno votato il 14,7% degli aventi diritto.

Ecco tutte le informazioni utili per questa tornata elettorale veneta: fino a che ora si vota, la legge elettorale, i candidati, gli ultimi sondaggi e quando arriveranno i risultati.

L’affluenza alle ore 23 per le elezioni regionali in Veneto

Alle 23 di domenica 20 settembre il 46,14% dei veneti aventi diritto a votare si è recato al seggio per esprimere la propria preferenza. Già alle 19 era stato il 35,55% degli aventi diritto a votare, mentre alle 12 il dato si era fermato al 14,7%. Durante le passate elezioni, svoltesi nel maggio 2015, alla chiusura definitiva delle urne aveva votato il 57,15% degli aventi diritto. Si tratta di un dato parziale che va valutato tenendo in considerazione anche del fatto che nel 2015 si poteva votare solo un giorno mentre, quest’anno, due.

Elezioni Veneto 2020: fino a che ora si vota e quando arrivano i risultati

In Veneto, come per le altre elezioni regionali in Italia del 2020, si vota domenica 20 e lunedì 21 settembre, in concomitanza con il voto per il referendum costituzionale e per le elezioni amministrative. Si vota dalle 7 alle 23 di domenica 20 settembre e dalle 7 alle 15 di lunedì 21 settembre. Per avere i risultati definitivi e scoprire chi sarà il nuovo governatore, sarà necessario attendere la fine delle operazioni di scrutinio. Stando, però, alle ultime rilevazioni sulle regionali in Veneto, il governatore uscente e candidato del centrodestra Luca Zaia è il favorito con una percentuale di gradimento tra il 70 e il 74%; il principale sfidante Arturo Lorenzoni, sostenuto dal centrosinistra, non va oltre il 20% dei consensi.

Elezioni regionali Veneto, come si vota: la legge elettorale

[embedded content]

La legge elettorale che regola il voto in Veneto, ribattezzata Zaiatellum, è stata varata nel 2012 ed in parte modificata nel 2018. Si tratta di un sistema elettorale a turno unico, per cui vince lo sfidante che riesce a ottenere anche un solo voto in più. L’assegnazione dei seggi è basata su un premio di maggioranza che prevede l’attribuzione del 60% dei seggi al candidato che riesce a raccogliere più del 40% dei voti. La soglia di sbarramento è fissata al 5% per le coalizioni, al 3% per le liste singole. Il voto disgiunto è previsto, come anche la doppia preferenza di genere. Ecco il fac simile della scheda elettorale per le regionali venete.

Regionali Veneto, i candidati e le liste

In lizza per la carica di Presidente della Regione Veneto ci sono 9 candidati, supportati da 17 liste, tra le quali due coalizioni:

  • Paolo Girotto (Movimento 3V)
  • Simonetta Rubinato (Veneto Per le Autonomie)
  • Luca Zaia (Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Zaia Presidente, Lista Veneta Autonomia)
  • Paolo Benvegnù (Solidarietà Ambiente Lavoro)
  • Arturo Lorenzoni (Partito Democratico, Volt Europa, Europa Verde, Sanca Autonomia, Il Veneto che vogliamo)
  • Enrico Cappelletti (Movimento 5 Stelle)
  • Patrizia Bartelle (Veneto Ecologia Solidarietà)
  • Antonio Guadagnini (Partito dei Veneti)
  • Daniela Sbrollini (Italia Viva – Civica per il Veneto – PSI – PRI)

Fonte : Fanpage