Inchiostro a domicilio: benvenuti nel mondo della Scuola 2.0

Benvenuti nel nuovo mondo: un mondo dove tutto è diverso: più rapido, più comodo, più efficiente. Un mondo dove tutto viene consegnato a casa senza preoccupazioni, senza fatica, senza stress… persino l’inchiostro della stampante.

Già, cari genitori, ve ne siete accorti a scuola già iniziata, ma non è troppo tardi. Le nuove generazioni, i vostri figli, per intenderci, non scrivono più con la matita, hanno eliminato la gomma e anche i fogli protocollo sono finiti nel dimenticatoio. Scrivere a mano per loro è diventata una fatica reale, un fastidio da crampi alle dita. La verità è che oggi, senza un pc e una stampante i nostri ragazzi sarebbero persi. Dategli un A4 e una cartuccia e li vedrete sorridere.

Nuovo mondo, ovviamente, significa nuove regole e soprattutto nuovi problemi. In questo caso un problema reale potrebbe essere proprio quello della cartuccia della stampante. Vi faccio solo una domanda a riguardo: ne avete almeno una di scorta in casa? Scommetto di no. Eppure lo sapete che la spia di “inchiostro esaurito” si accenderà proprio nel momento del bisogno, vero? Proprio il giorno prima della consegna di un compito importante di vostro figlio, lei, l’odiata lucina, ammiccherà verso di voi con quel fare lampeggiante e sornione e vi consegnerà un beffardo messaggio silenzioso: “E adesso?

Già, e adesso? Che si fa? Cosa succede quando l’inchiostro finisce? Ve lo dico io: il panico inizia a serpeggiare. Il primo a capire la situazione è il diretto interessato: il ragazzino. Già si vede, il giorno dopo in classe, a dover accampare scuse con il professore di turno. Voi adulti, invece, vi guardate persi, accusandovi silenziosamente a vicenda per non essere stati previdenti e non aver fatto scorta di cartucce per tempo. In ogni caso, è la mamma a prendere, per prima, la situazione in mano: scende al negozio all’angolo, contanti alla mano. Peccato che è domenica e il vostro solito Risolvi-problemi-informatici è chiuso. Il papà non vuole essere da meno e piazza in mano al figlio una BIC aspettandosi che questo scriva tutto il suo compito da capo, a mano, in tempi da record. Il volto allucinato del ragazzino, con l’espressione del “non ci penso proprio”, mette il papà davanti alla dura realtà. È il figlio a trovare una soluzione già più sensata: e-commerce e delivery. Ma anche in questo caso vi rendete conto che la vostra nuova cartuccia, prima di arrivare a destinazione farà come minimo il giro del mondo. Comunque troppo tardi, insomma!

Diverso sarebbe stato se i tre avessero approfittato del servizio Istant Ink di HP, la soluzione più comoda, rapida ed efficace per non rimanere mai a corto d’inchiostro. Il funzionamento è semplicissimo: la vostra stampante HP, connessa alla rete, comunica in automatico che l’inchiostro nella cartuccia è in esaurimento. L’invio di una nuova cartuccia originale HP è immediato e la consegna arriva direttamente a casa vostra prima che sia esaurita completamente la cartuccia in uso. Insomma, il delivery d’inchiostro è forse lo strumento più utile di cui dotare vostro figlio quest’anno.

Il costo del servizio dipende da quante pagine al mese sforna la vostra stampante. Fatevi quindi un calcolo di quante pagine stampate ogni mese e scegliete uno tra i cinque piani di stampa proposti da HP, quello che si adatta meglio alle vostre necessità: tenete conto che fino a 15 pagine mensili il servizio è gratis, mentre costa 2,99 € se ci si pone un limite di 50 pagine. Gli step successivi permettono sessioni di stampa più corpose: 100 pagine al mese per 4,99 €, 300 pagine per 9,99 € e solamente 19,99 € per ben 700 pagine al mese.

La spedizione è veloce, puntuale e compresa nel prezzo e, se capita che un mese stampiate meno della vostra soglia, potrete accumulare le pagine inutilizzate e riutilizzarle il mese successivo, eventualmente abbassando il costo dell’abbonamento passando alla soglia inferiore. Insomma, il servizio è flessibile e personalizzabile a seconda delle reali esigenze mensili di stampa di vostro figlio (e del resto della famiglia). Il sistema funziona, anche perché permette di risparmiare fino al 70% di inchiostro, eliminando perdite di tempo e stress da “corsa alla cartuccia” dell’ultimo momento. Aggiungeteci la comodità di non dover neanche uscire di casa per procurarvi l’ambito inchiostro, perché viene consegnato direttamente sull’uscio di casa, e risulterà chiaro perché il servizio ha trovato subito l’apprezzamento dei clienti.

Oggi, poi, con la promozione che offre 6 mesi gratuiti di Instant Ink con l’acquisto di determinati modelli di stampante HP, il gioco vale decisamente la candela. E allora, se la scuola è cambiata, voi potete rispondere evolvendo: stampante nuova e tutte le comodità e i vantaggi di Instant Ink in un colpo solo.

Cari genitori, dimenticatevi dei sistemi old school ed entrate definitivamente nella Scuola 2.0. e nel mondo dell’inchiostro a domicilio! 

Per i dettagli dell’offerta e qualsiasi informazione consultate il sito: www.instantink.com

Fonte : Today