Will Hunting: Robin Williams e quella memorabile scena improvvisata sul set

Questa sera su Tv8 andrà in onda il film drammatico Will Hunting – Genio ribelle con un sensazionale Robin Williams che per questa sua eccezionale prova d’attore si aggiudicò il Premio Oscar come non protagonista nel corso dell’edizione 1998. Nonostante il tono drammatico del film non furono poche le scene comiche improvvisate sul set dall’attore.

Il talento e la professionalità sul set di Robin Williams sono sempre state fuori discussione, così come la sua enorme generosità nella vita lontano dai riflettori. Per tutta la sua carriera, Williams fu un fiume in piena capace di trascinare e attirare a sé ogni cosa e per questo motivo sono molto note le sue innumerevoli improvvisazioni sul set, da quello di Mrs. Doubtfire a quello della pellicola animata di Aladdin, così come in Hook – Capitan Uncino e in molte altre commedie da lui interpretate.

Persino nel corso di una pellicola dai toni drammatici come Will Hunting – Genio ribelle, incentrata sulla figura tormentata di un giovane talento della matematica che non vuole farsi incasellare in un lavoro monotono e noioso per un ricco conto in banca, Williams trovò il modo di inserire qualche sua improvvisazione causando le risate a crepapelle della troupe presente in studio. Una delle sue improvvisazioni più celebri è quella del racconto delle flatulenze della moglie del suo personaggio, lo psicologo Sean Maguire, che racconta a cuore aperto a Will.

Forse tu sei perfetto ora. Forse è questo che non vuoi rovinare. Questa la chiamerei una “super filosofia”, Will, così puoi in effetti passare tutta la vita senza dover conoscere veramente qualcuno… Mia moglie scoreggiava quando era nervosa. Aveva una serie di meravigliose debolezze. Aveva l’abitudine di scoreggiare nel sonno! Scusa se ti racconto questa cosa. Una volta fu talmente forte che svegliò il cane! Si svegliò anche lei e mi disse: “sei stato tu?”; e io: “sì”… Non ho avuto il coraggio“.

Nel corso di questo scambio di battute nel film si può notare che la macchina da presa oscilla leggermente, perché l’operatore non riusciva a non ridere fino alle lacrime, dato che il dialogo era completamente improvvisato. Si può notare anche dalle risate di Matt Damon, anche lui fino alle lacrime.

Per maggiori approfondimenti su Williams, vi rimandiamo agli omaggi dei fan per il suo compleanno e ai dettagli sul documentario che racconta i suoi ultimi anni di vita.

Fonte : Everyeye