“Stuprata e picchiata davanti ai miei figli”: il racconto dell’orrore lungo 4 mesi

Le accuse sono pesanti. Sarebbe stata violentata, picchiata e maltrattata davanti ai due figli minorenni. Il presunto responsabile, suo compagno, è stato arrestato. È successo nella giornata di venerdì 18 settembre quando i carabinieri hanno arrestato un 45enne italiano residente a Montanaro (Torino). L’uomo, incensurato, è stato colpito da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Milano.

Accusa il compagno di violenze: un orrore lungo 4 mesi

Qualche tempo fa la donna, una impiegata milanese di 43 anni, si è presentata spontaneamente dai carabinieri e ha raccontato l’orrore che è stata costretta a vivere per quattro mesi: da maggio ad agosto scorso. Il 45enne, ubriaco fradicio, secondo quanto denunciato dalla vittima, avrebbe sottoposto la donna a violenze morali e fisiche,  e in alcune occasioni l’avrebbe costretta a subire atti sessuali. Non solo, in un’occasione: l’avrebbe anche picchiata causandole lesioni giudicate guaribili in cinque giorni. Succedeva secondo la donna davanti ai figli minorenni.

L’uomo è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Rogoredo, entrati in azione insieme ai militari della compagnia di Chivasso: è stato poi trasferito nella casa circondariale di Ivrea (Torino).

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Lo stupro di Marconia: c’è una nuova svolta nelle indagini

Fonte : Today