Tottenham, Bale torna a Londra infortunato: il gallese starà fuori un mese

Se non è un record, poco ci manca. Dopo mesi passati nel dimenticatoio del Real Madrid di Zinedine Zidane, Gareth Bale è tornato al Tottenham ma si è dovuto subito accomodare in infermeria. Il rientro suggestivo dell’attaccante, è stato infatti rovinato a causa di un piccolo problema al ginocchio, riscontrato durante il ritiro con il Galles all’inizio di questo mese: un fastidio che, probabilmente, lo terrà lontano dai campi di gioco per diverse settimane. Il suo possibile rientro, se tutto andrà bene, sarà il prossimo 17 ottobre in occasione del derby con il West Ham.

Come riportato dai tabloid britannici, il Tottenham avrebbe dovuto sottoporre Bale ad un intenso programma di allenamento per riportarlo in condizione (da febbraio ad oggi ha giocato solo 215 minuti tra club e e nazionale), ma la notizia del fastidio al ginocchio, che gli aveva fatto saltare anche gli ultimi allenamenti con il Real Madrid, ha di fatto costretto lo staff tecnico degli Spurs a cambiare programma.

Il volo verso Londra in compagnia di Reguilon

Il ritorno a casa, dopo ben sette anni, non è stato dunque indimenticabile. Rientrato alla base grazie al prestito di un anno concordato tra i due club con ingaggio da 17 milioni di euro (che in parte pagherà lo stesso Florentino Perez), Gareth Bale ha raggiunto Londra con il jet privato di Daniel Levy, presidente del Tottenham, decollato da Madrid e atterrato all’aeroporto di Luton nelle scorse ore. Insieme al gallese c’era anche Sergio Reguilon: anche lui fortemente voluto da José Mourihno. Per entrambi il programma della giornata di oggi prevedeva, prima della firma sui contratti, il classico appuntamento con i test medici: visite che ha però dato esito positivo soltanto il terzino sinistro spagnolo.

Fonte : Fanpage