La dieta del rientro: come rimettersi in forma e rafforzare le difese immunitarie dopo le vacanze

Dopo un lungo periodo di relax e con il rientro dalle vacanze, è sempre più importante imparare a seguire uno stile di vita sano e capire quali alimenti non devono mancare nella nostra dieta, così da rafforzare le difese immunitarie. Se durante l’estate ci siamo concessi qualche piccolo sgarro, dopo il ritorno alla vita di tutti i giorni, dove si susseguono mille impegni e il caos cittadino ci stressa forse un po’, aumentare le difese immunitarie diventa una priorità, a maggior ragione a causa del periodo particolare che stiamo purtroppo vivendo dettato dall’emergenza Covid-19.

Rafforzare il sistema immunitario

Il sistema immunitario è una complessa rete integrata di mediatori chimici e cellulari, di strutture e processi biologici, sviluppatasi nel corso dell’evoluzione, per difendere l’organismo da qualsiasi forma di insulto chimico, traumatico o infettivo alla sua integrità. Per funzionare correttamente, esso deve essere in grado di rilevare un’ampia varietà di agenti, noti come agenti patogeni, dai virus agli elminti e distinguerli dal proprio tessuto sano dell’organismo. Per rafforzare il sistema immunitario la regola principale è unica: bisogna alimentarsi bene tutti i giorni, con un giusto apporto vitaminico e nutritivo. Ad esempio, il consumo di frutta e verdura di stagione, contenente tutti i micronutrienti bilanciati, importanti per potenziare le funzioni metaboliche, è fondamentale. Se volete tornare in forma, e soprattutto evitare i malesseri stagionali tipici dell’autunno, vi proponiamo la dieta vitaminica del rientro, uno schema di potenziamento metabolico da seguire al rientro in città proposto e pubblicato da proiezioniborsa.it, dove gli esperti hanno individuato gli alimenti indispensabili per i pasti principali e gli spuntini per spezzare la fame utili al benessere dell’organismo.

La dieta vitaminica del rientro

La dieta vitaminica potrà aiutarci a perdere peso, ma il suo obiettivo principale è il potenziamento immunitario. Essa privilegia la presenza di vitamina C, che protegge e ripara i tessuti, contenuta negli agrumi, nelle verdure a foglia larga e in cibi come ananas, kiwi, ciliege, pomodori, peperoni e patate. Importante anche la vitamina D, utile al buon funzionamento del sistema immunitario e la protezione dell’organismo da malattie infettive o virali, presente prevalente nel pesce, nelle uova e nei latticini. Per il mantenimento delle mucose occorre anche la vitamina A, che si trova nei latticini, nelle carote, negli spinaci, nei peperoni. Sono indispensabili anche le vitamine del complesso B (B6, B9 e B12), utili per rafforzare le difese immunitarie, per fegato e reni, stomaco e intestino, contro stanchezza, infiammazioni, stress, colesterolo alto e presenti in verdure a foglia, legumi e cereali.

Covid e alimentazione: cosa mangiare per rafforzare il sistema immunitario

Quali cibi preferire a settembre

Questo mese, ma in realtà anche per tutto l’autunno che sta ormai per arrivare, è importante privilegiare frutta e verdura di stagione e alimenti proteici che nutrano i muscoli come carni bianche, pesce azzurro, affrettati magri, formaggi freschi e con pochi grassi. Meglio ridurre i condimenti, le carni grasse, i prodotti raffinati, conservati e ricchi di zuccheri. Vanno controllate le porzioni e se si ha fame, occorre sostituire gli spuntini con centrifugati vegetali che privilegino, ricordiamo sempre, i prodotti di stagione. Per fare un esempio banale, molti ortaggi coltivati d’inverno, come le zucchine, apporteranno poche vitamine perché sono nati in serra e non crescono in modo naturale. 

Fonte : Today